Se state pensando ad un viaggio in Marocco ma non avete ancora Idea di come organizzarlo ecco un breve itinerario di 4 giorni per vedere la parte più a Nord del Marocco visitando principalmente Fes, Chefchaouen e Meknes. Il viaggio è stato organizzato da Lisa che ha stilato l’itinerario, ha messo insieme le guide ed il driver per queste 4 giornate.

Ho parlato di questa bravissima accompagnatrice anche nell’articolo dedicato a Chefchaouen ed ho inserito qualche consiglio per il volo.

SABATO : BERGAMO-FES
Partenza d all’aeroporto di Bergamo alle 15.30 e arrivo alle 19.30 circa a Fes.
Trasferimento in riad e pernottamento.

DOMENICA: FES-CHEFCHAOUEN
Dopo la colazione partiremo verso Chefchaouen, la perla blu del Marocco, una splendida cittadina incastonata tra i monti del Rif.
Visiteremo insieme il paese. Pernottamento in riad

LUNEDI: CHEFCHAOUEN-MEKNES
Dopop la colazione partiremo e ci fermeremo a visitare il famoso sito archeologico romano di Volubilis poi proseguiremo il nostro ritorno Meknes per la notte.

MARTEDI: MEKNES-IFRANE-AZROU-FES
Dopo la prima colazione . Si sosterà ad Ifrane nominata la Svizzera del Marocco per la sua diversa architettura e poi ad Azrou dove incontreremo una colonia di scimmie in libertà. si proseguirà verso Fes dove arriveremo nel pomeriggio.
Pernottamento in riad

MERCOLEDI: FES
Dopo la prima colazione inizierete la vostra visita guidata della medina, una delle più grandi città murate del mondo. Potrete esplorare le stradine fiancheggiate da frutta fresca, mucchi di spezie, tappeti berberi intessuti, le concerie, e tanti altri oggetti d’arte del Marocco. Una visita al Palazzo dei Re, alle concerie e ai ceramisti sono solo alcuni dei posti che potrete visitare. Dopo il pranzo abbiamo il tempo per gli ultimi aquisti prima di dirigervi verso aeroporto di Fes e rientro in Italia

Ecco l’itinerario di viaggio che ho rappresentato attraverso una simpatica illustrazione:

Giorno 1: Fes

Arriviamo nella giornata dai Sabato a Fes con un volo Ryanair dopo circa 2 ore e mezza e ad attenderci c’è Lisa, la nostra accompagnatrice per i prossimi giorni. Fes la visiteremo meglio durante l’ultima giornata per cui facciamo una breve passeggiata per le vie della città durante la sera nelle vicinanze del nostro hotel. Scegliete bene la zona del vostro alloggio a Fes in quanto da una parte all’altra cambia totalmente! Sicuramente la parte fortificata è quella che merita la visita e pernottamento.

Potete leggere di più riguardo a questa meravigliosa città che da poco tempo si è aperta al turismo grazie al nuovo aeroporto (quindi visitatela ora più che mai!) in questo articolo dedicato a Fes.

LEGGI ANCHE: Visitare Fes in 24 ore

Giorno 2: Chefchaouen

Dopo il pernottamento a Fes ci dirigiamo alla volta della città blu raccontata nell’articolo dedicato a Chefchaouen.

Non mi piace essere di parte quando racconto gli itinerari di viaggio ma anche in questo articolo sottolineo che a parer mio questa città merita la visita di una giornata e non di più in quanto a parte il richiamo al pubblico per il colore particolare dei muri della città e le belle foto che si possono osservare in giro per la rete la città non presenta una ricchezza storica tale da dedicare a parer mio più di una giornata. Per molti rappresenta però la tappa più bella quindi lungi da me nel dirvi quale visitare e quale no 🙂

Chefchaouen troverete magnifici spunti anche nei dintorni grazie alle montagne che contornano la città.

Giorno 3: Meknes

Volubilis

Partenza per Meknes con tappa a Volubilis, un sito archeologico Romano ed il più antico che si ricordi nel paese.

La capitale mauritana, fondata nel 3° secolo aC, divenne un importante avamposto dell’Impero Romano e fu abbellita con molti bei palazzi. Vasti resti di questi sopravvivono nel sito archeologico, situato in una fertile area agricola. Volubilis divenne in seguito brevemente la capitale di Idris I, fondatore della dinastia di Idrisid, sepolto nella vicina Moulay Idris.

Il sito archeologico di Volubilis è un esempio eccezionale di una città che testimonia uno scambio di influenze dall’alta antichità fino all’epoca islamica. Questi interscambi si sono svolti in un ambiente urbano corrispondente al confine del sito, e in un’area rurale che si estende tra le creste prerifali di Zerhoun e la Piana di Gharb. Queste influenze testimoniano le culture mediterranea, libica e moresca, punica, romana e arabo-islamica, nonché le culture africane e cristiane. Sono evidenti nell’evoluzione urbana della città, negli stili di costruzione e nelle decorazioni architettoniche e nella creazione del paesaggio.

Moulay Idriss

Come tappa intermedia abbiamo avuto modo di visitare Moulay Idriss, “la cui tradizione marocchina vuole che, per chi non possa permettersi il viaggio in Arabia Saudita, sei pellegrinaggi a Moulay Idriss durante la festa annuale in onore del santo è equivalente a una hajj alla Mecca.”

La piccola città che arroccata sulla montagna prende la forma di un dromedario, ed offre spunti molto belli specie salendo per la città.

Visitando la città con la nostra accompagnatrice avrete modo di visitare la casa di un cittadino che vi mostrerà come fare il tè.

Meknes

Meknes si presenta come una città molto più simile a Marrakech e con una piazza che all’ora di punta si trasforma in un vero e proprio mercato a cielo aperto con carrozze di cavalli in attesa di turisti, ammaestratori di serpenti e di scimmie, street food con lumache e succo fresco di bamboo spremuto.

Potete dare un’occhiata al video per vedere di più.

Il nostro hotel, il Ryad Bahia è sicuramente uno dei gioiellini di questa città con la sua struttura ma soprattutto anche grazie alla gestione della meravigliosa famiglia che lo gestisce. Dalle splendide terrazze posizionate all’ultimo piano (dove sono posizionate anche alcune camere) possiamo osservare dall’alto i tetti della città.

IL MERCATO

Il mercato di Meknes è sicuramente caratteristico in quanto proprio del luogo e affatto turistico. Non abbiate paura ad acquistare del cibo e ad assaggiarlo sul momento: credo di aver mangiato uno dei panini più buoni che io abbia mai provato!

Il racconto non finisce qui: Date un’occhiata al video e alla pagina Facebook per vedere altre foto!

Pronti per prenotare questo ed altri itinerari? Contattate “In Marocco con Lisa”

 

TRAVELLER SHOP


Scorpri i prodotti di tendenza su Amazon!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *