Perché seguire questa guida sincera su un tour di 9 giorni in Egitto prima di partire?

Perché a differenza di tante guide che troverai online qui sono contenute informazioni che spesso non sono riportate online, ed esperienze di viaggio dirette. Un esempio su tutti? Quello di sconsigliarvi l’entrata nella piramide di Giza a favore di quelle di Saqqara. Oppure consigliarvi dopo tanta ricerca, un tour operator in Egitto che può guidarvi in questo viaggio.

Perché avrete bisogno di una guida locale in Egitto?

Perché in mezzo al deserto non ci sono taxi. O meglio, al Cairo ci sono, ma sarà tosta organizzarvi tutto da soli per le varie tappe, quindi vi consiglio di prendere in considerazione l’agenzia che andrò a segnalarvi. L’alternativa è quella di trovare per ogni tappa un taxista che vi assista durante la vostra giornata, concordando un prezzo (ad esempio alle piramidi sicuramente non ci si arriva in metropolitana, per darvi un’idea del luogo in cui state andando). Anche se la metropolitana al Cairo c’è 🙂

Detto questo, in questa guida ho voluto raccogliere tutte le mie impressioni ed indicazioni apprese durante il mio viaggio.

Quello che non troverete, se non in formato minore, sono le informazioni storiche relative a monumenti e luoghi. Per quello c’è la Lonely Planet.

Informazioni fondamentali

Visto e documenti

Se hai in programma una visita all’Egitto, assicurati di essere pronto con tutti i documenti necessari. Sia tu un cittadino italiano o un viaggiatore straniero, il visto d’ingresso è un must. Puoi presentare la tua richiesta direttamente presso l’Ambasciata egiziana in Italia (contattabile al 06 8540734; Via Salaria 267, 00199 Roma). Ricorda di portare con te il passaporto, con una validità residua di almeno sei mesi.

Per chi opta per un viaggio di turismo, c’è un’opzione alternativa: la carta d’identità cartacea valida per l’espatrio con una residua validità di sei mesi. Accompagna questa carta con due foto formato tessera, altrimenti rischi di non ottenere il visto d’ingresso. Assicurati di procurarti le foto prima di partire dall’Italia. In alternativa, puoi utilizzare la carta d’identità cartacea con validità rinnovata mediante timbro sul retro del documento, oppure la carta d’identità elettronica con una validità residua di almeno sei mesi, sempre accompagnata da due foto formato tessera.

Fai attenzione: le Autorità di frontiera egiziane non permettono l’accesso a chi possiede una carta d’identità elettronica con certificato di proroga (cedolino cartaceo di proroga di validità del documento). In questo caso, è consigliabile utilizzare un altro tipo di documento, come il passaporto, per evitare problemi alla frontiera.

Riassumo:

  • Se hai la carta di identità e non il passaporto puoi partire comunque, portando con te due foto (grandi stile passaporto) da consegnare all’arrivo
  • Se hai il passaporto, le foto non sono necessarie. All’arrivo dovrai fare normalmente il visto appena atterrati

Il visto ha un costo di 25 euro e va pagato in contanti.

Quando andare

Per quanto riguarda il timing del tuo viaggio in Egitto, la decisione dipende principalmente da cosa desideri vedere. Durante i mesi estivi (da giugno ad agosto), la visita dell’Alto Egitto e di Luxor può essere impegnativa a causa del caldo torrido. Quindi, se vuoi evitare temperature estreme, l’inverno è la stagione ideale per esplorare queste zone.

L’estate è il momento in cui la costa mediterranea è più affollata, mentre l’inverno a Il Cairo può essere freddo. I periodi più consigliati per un viaggio in Egitto sono la primavera e l’autunno, soprattutto da metà aprile a metà maggio. In questo periodo, il clima è caldo, ma sulle spiagge non c’è ancora un’affollamento insopportabile, e il sole di mezzogiorno non è così rovente come in piena estate.

Sicurezza

Prima di metterti in viaggio consulta il sito viaggiare sicuri.

Noterai sicuramente tante icone di alert (c’è sempre agitazione nel paese, per un motivo o l’altro…) ma non preoccuparti, il paese è abbastanza sicuro. Noi abbiamo fatto questo viaggio durante la guerra al confine con il paese e fortunatamente è andato tutto bene (non ci sono state agitazioni o particolari minacce).

Passeggiando da sola per le strade del Cairo, anche la sera, non mi sono sentita in pericolo e nemmeno osservata. Ovviamente essendo una città da milioni e milioni di persone occorre un occhio di riguardo in più ed il mio consiglio è quello di viaggiare in gruppo, vestire in maniera discreta e cercare quindi di non farsi troppo notare.

Quale tour operator scegliere

Il modo migliore per scegliere chi vi accompagnerà è quello di fare una ricerca su Facebook. Se stai cercando un itinerario fai-da-te non dovrai scegliere una compagnia come Eden viaggi ma cercare un’agenzia locale Egiziana.

Pazienza Tour Egitto è il tour operator selezionato tra varie proposte, sulla base del servizio offerto e del prezzo.

Potete raggiungerli su Facebook o sul sito web.

Qualora fosse ancora operativo, vi suggerisco questa alternativa:

Viaggi dei Faraoni è una agenzia di viaggi organizza viaggi privati in Egitto, viaggi Fai da te, weekend al Cairo, crociera sul Nilo,escursioni privati

Se ti trovi a dover organizzare questo viaggio da solo/a e cerchi un gruppo al quale aggregarti, puoi trovare i viaggi in partenza con WorldFace.

Spostamenti

La nota positiva è che al Cairo c’è Uber! non c’è modo migliore per spostarsi in città in quanto il prezzo è davvero irrisorio (circa 3€ per andare dall’aeroporto al centro città, nonostante dato il traffico sia sempre tutto paralizzato) e non incorrerai in truffe.

Per spostarti da una parte all’altra dell’Egitto invece noi ti consigliamo l’aereo; in un’oretta circa arriverai dal Cairo a Luxor o Assuan. Noi abbiamo preso il treno notturno in quanto molto spesso capita che gli aerei siano tutti prenotati.

Puoi optare per una cabina con cuccetta o un posto a sedere. I posti sono molto spaziosi ma certamente il sedile non è del tutto reclinabile quindi difficilmente riuscirai a dormire così. 

Per gli spostamenti interni il consiglio è solo uno: affidati ad un tour operator Egiziano o per ogni città approfitta dei singoli tour venduti. L’alternativa è quella di trovare un taxista disposto ad aspettarti davanti ai vari templi, ma in alcuni casi non ti sarà possibile accedere con un taxi non autorizzato.

Quanti soldi cambiare

Utilizzate la moneta locale per pagare i souvenir (anche se loro preferiscono gli euro…) ed i ristoranti (oltre che i bagni nelle varie aree di sosta, circa 100 in moneta locale).

Per il pagamento dei tour sono apprezzati gli euro. Indicativamente, se non avete pagato ancora nulla dall’Italia (generalmente si fa metà prima di partire e l’altra metà all’arrivo in euro) vi consiglierei di portarvi dietro 150€ per il cibo e 120€ al giorno per i tour ed ingressi. 

Ricordatevi che qui tutti vogliono la mancia, a meno che non siano i titolari dell’agenzia. La mancia consigliata è di circa 3€ al giorno / a partecipante.

Controlla l’itinerario su Polarstep.

Itinerario di viaggio

📍Giorno 0 – Piramidi Saqqara

Una volta atterrati al Cairo, a seconda della compagnia che avrete scelto, verrete aiutati a fare il visto e ad uscire velocemente dall’aeroporto fino all’hotel (noi non abbiamo trovato troppa coda). In alternativa se sarete da soli dovrete mettervi in fila per fare il visto (25€ in contanti) e contattare un Uber (meglio se lo avete già prenotato..) per portarvi in hotel o scegliere uno di quelli disponibili all’uscita (se presenti).

Come primo giorno al Cairo consiglio di organizzare l’escursione per andare a vedere la piramide a Gradoni e Piramide Rossa.

Queste piramidi ho avuto modo di apprezzarle molto di più di quelle più famose a Giza in quanto c’era pochissima gente ed in quella a gradoni si poteva scendere facilmente (mentre le altre sono molto più strette o molto più profonde) e si arriva in delle stanze decorate molto suggestiva (le uniche tra tutte le piramidi visitabili).

Il pomeriggio avrete la possibilità di passare del tempo in città e di organizzare delle visite in autonomia. Ci sono tante cose da vedere al Cairo ed avrete quindi l’imbarazzo della scelta. Sconsiglio (se si ha del tempo al Cairo) la torre perché la coda è di 1.30 ore e costa 10/12€ per saltare la fila. 

ps: ocio alla testa e alla pressione!

📍Giorno 1

Fate molta attenzione a dove scegliete di soggiornare al Cairo perché molti hotel sono davvero fatiscenti nonostante le foto su Booking risultino allettanti.

Scegliere di pernottare nel cuore del Cairo significa essere al centro di tutte le attività ed avrai un accesso immediato alle principali attrazioni, come il Museo Egizio e la celebre piazza Tahrir. Sarai circondato da negozi, ristoranti e animati mercati, permettendoti di immergerti completamente nella cultura e nella gastronomia locali senza dover percorrere lunghe distanze.

Tuttavia il centro della città del Cairo è un luogo frenetico e caotico, con un traffico intenso e strade spesso congestionate con caos fino a tarda notte. Da tenere anche  presente anche la distanza di circa 30/40 minuti dalle celebri piramidi di Giza.

In linea generale, la sezione più antica della città, situata a oriente del Nilo, si presenta come un’area più caotica, contraddistinta da antiche moschee, edifici storici, strette strade affollate. D’altra parte, nella porzione occidentale, si manifestano viali più spaziosi e costruzioni più contemporanee.

Hotel di lusso

Nel quartiere Garden City, lungo il fiume Nilo, il Kempinski Nile Hotel è un incantevole hotel boutique con ristoranti, camere e suite con balcone e una graziosa area piscina con vista sul fiume e sulla città.

Nelle vicinanze e con vista sul Nilo, l’Intercontinental Cairo Semiramis offre viste spettacolari, con camere e suite spaziose, oltre a numerosi ristoranti, un casinò, una piscina scoperta e una discoteca.

All’estremità meridionale dell’isola di Gezira, con viste incredibili sul Nilo dalle camere, i ristoranti e la piscina a sfioro, il Sofitel Cairo El Gezirah è un’elegante struttura a cinque stelle con un servizio eccezionale. Tutti questi hotel offrono un facile accesso al centro e alle attrazioni circostanti.

Hotel di media categoria

Om Kolthoom Hotel / Tower conserva ancora un’aura di tempi antichi. L’hotel è situato in posizione centrale, a pochi passi da numerose attrazioni chiave.

Una grande opzione di valore vicino alle piramidi è Hayat Pyramids View Hotel, con splendide viste sulle famose Piramidi di Giza e sulla Sfinge.

Hotel economici

Con una comoda posizione nel centro del Cairo, l’Osiris Hotel offre camere semplici ma confortevoli. Traveler’s House Hotel, anche nel cuore dell’azione ea pochi passi dal Museo Egizio, offre camere semplici e pulite. Al di fuori del centro della città, vicino alle piramidi e a pochi passi da ristoranti, il Martella Stone Hotel è un’altra opzione di valore con vista su questi famosi tesori.

Cosa vedere al Cairo

Il primo giorno potete dedicarlo alla scoperta della città in quanto (se seguite questo itinerario) sarà la vostra ultima sera in città. Il Cairo è caotico e la sera (quando fa meno caldo) la città si anima fino a tarda notte. Non ci sono molti localini turistici dove “desiderare di andare”, quindi segnatevi un paio di indirizzi che trovate nei blog per andare a colpo sicuro, se proprio volete vivere la “movida” del Cairo (facendo sempre attenzione).

📍Giorno 2

Tips: potete cambiare i soldi se non è un gruppo troppo numeroso anche con la guida Sabri.

Giorno di visita alle piramidi. Partenza alle 8.30 per permetterci di fare colazione (richiedere la colazione prima perché di solito non la preparano così presto gli hotel)

  • Visita delle piramidi di Giza da più angolature + sfinge, compresa il giro in cammello extra (15€). Il prezzo per entrare nelle Piramidi è a parte.
  • Visita al museo Egizio con spiegazione di Sabri + 30 min liberi di girare.

Ci dirigiamo verso la stazione (quella a Giza, non quella in centro in quanto meno affollata) per prendere il treno. Consiglio di prendere un po’ di acqua prima di salire sul treno (c’è sicuro ma non ho visto bottigliette) e di munirsi di felpa e piumino, o quantomeno coprirsi benissimo perché arrivano delle gettate ghiacciate. Dopo poco tempo ci è stata servita la cena a bordo.

Il mio consiglio è sicuramente quello di prendere il volo interno invece che delle 12 ore del treno notturno.

Saliamo su barca e visitiamo tempio di File (molto apprezzato perché privo di turisti) e pranziamo sull’isola in un ristorante molto caratteristico. Giro in feluca (10€) sul Nilo al tramonto.

Serata libera, ceniamo al ristorante turistico al Masry prezzo medio a persona 400 LE (12€) con menu completo di assaggi verdure e carne.

Visita al mercato tipico situato proprio sotto l hotel e poi di corsa a dormire.

📍Giorno 3

Ritrovo alle 4 del mattino per partenza verso Abu Simbel (arriviamo in circa 4 ore). Sosta per ammirare l’alba da pit stop. 

Arrivo ad Abu Simbel per le 8.30 insieme ad altri milioni di persone. Spiegazione e poi 1h libera per fare la coda e provare ad entrare nei templi.

Il pomeriggio visita al caratteristico villaggio Nubiano per 25€.

La visita al villaggio Nubiano è stata una vera chicca ed è piaciuta a tutti non solo per i suoi colori ma per la crociera sul Nilo (più particolare delle precedenti, meglio della Feluca che a questo punto potrebbe non essere fatta) e per la visita alla scuola dove abbiamo imparato noi (invece che il solito insegnare ai bambini) + tempo per lo shopping.

📍Giorno 4

Per chi vuole, salita in mongolfiera 90€ (con sveglia prima dell’alba)

  • Partenza ore 8 e visita tempio Kom Ombo e museo coccodrilli imbalsamati.
  • Visita tempio Edfu perfetto la mattina in quanto al pomeriggio arrivano quelli delle crociere.

Durata complessiva tragitto in macchina da Assuan a Luxor: circa 4.30 ore 

Giornata libera, a scelta la sera se fare giro in carrozza o Karkan by night a 45€ a testa (il prezzo è abbastanza alto ma l’esperienza merita, in alternativa se soggiornate vicino il tempio e non avete bisogno dello spostamento in taxi potete acquistare i biglietti da voi e risparmiare).

Se si vuole prenotare tempio Karkak luci e suoni da soli va fatto 1 gg prima costa 20 USD a testa.

📍Giorno 5

Visita alla valle dei Re e delle regine, la guida ci accompagna fino all’entrata per spiegare qualcosa e poi ci lascia visitare le tombe da soli. Il biglietto include 3 tombe (possibile integrazione con altre, consiglio per 100LE circa 3€ quella di Ramses 6)

Tombe consigliate:

Ramses 4, 1, e la prima che si trova.

Ottimo dalle 9 alle 12 perché dalle 6 alle 7 ci sono le crociere.

La sera alle 17.00 visita del tempio di Luxor che consiglio di vedere al tramonto; alle 18.28 risuona preghiera all’interno della moschea quindi segnarsi l’orario. Tempo libero la sera per passeggiare in città (sempre per i soliti mercatini 😉 )

📍Giorno 6-9

Partenza per Marsa Alam! La strada era nuova per i driver, abbiamo provato a seguire google maps ma ad un certo punto la strada si interrompeva e faceva inversione a U. Le strade nel deserto sono assurde, siamo andati in contromano per un po’ perché in quelle zone a stu punto è normale, poi abbiamo preso la parallela e infine siamo rientrati nella strada principale che finalmente non era più contromano. La strada che segna Google è sbagliata.

Penso sia più vicina e consigliabile Hurgada.

Noi siamo stati a Port Ghalib dove si trovano alcuni cafè e ristoranti (3 in totale) che però sono cari come il fuoco (piatti 35€ nell’altro invece prezzi più normali per i panini 13€). Personalmente ritengo abbia più senso trovare un bel resort e fare l’all inclusive.

Taxi per aeroporto 20€ per 3 persone

Portare la maschera perché non ho visto noleggi in hotel, ma sicuramente c’è il chiosco per le escursioni che ne ha alcune a disposizione a seconda dell’hotel in cui soggiornate. 

Perdonate la sintesi dell’articolo, ma è giusto per darvi un’idea di cosa vi aspetta ed odio i trattati troppo narrativi.

Dai un’occhiata a tutta l’esperienza con le stories in evidenza su Instagram dei profili @tildediscovery o @disciules

Seguici sui social!

Ci puoi trovare su Instagram sotto il nome di @my.trip.map per i viaggi worldwide e @disciules per quelli nel Nord Italia.

Su Facebook sono mytripmaps



Prenota le attività


Per vedere questa sezione abilita la pubblicità sul sito

Questo sito contiene link di affiliazione ai prodotti. Potremmo ricevere una commissione per gli acquisti effettuati tramite questi collegamenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *