Chi è che non ha mai sentito parlare della bella isola di Favignana, in Sicilia? Ebbene raggiungerla anche da Milano è più facile di quel che pensi.

Noi ci siamo affidati ad un volo low cost da Bergamo (Ryanair) che in 1.30 ore ci ha portati a Trapani.

Il nostro viaggio è stato in realtà molto più lungo in quanto siamo partiti da Palermo per poi ritornare a casa volando da Trapani, ma se avessimo saputo prima che a Giugno il prezzo per lasciare una macchina a noleggio in un altro aeroporto è di 100€ forse non lo avremmo fatto! L’alternativa possibile è anche quella di utilizzare i bus che fanno sosta a San Vito Lo Capo e Trapani.

Eccoci arrivati a Trapani!

L’aeroporto è molto piccolino ed i prezzi dei panini che si possono prendere sono molto simili ai prezzi di Milano (8€).
Noi abbiamo avuto molta difficoltà a capire come andare da Trapani città all’aeroporto in bus (ne ho parlato nell’articolo relativo all’itinerario completo da Palermo a Trapani), ma dall’aeroporto non dovrebbe essere molto difficile. Un bus dovrebbe aspettarvi fuori al prezzo di circa 5€ o meno a testa, oppure optare per un viaggio in taxi con 30€ circa.

A seconda della lunghezza della vostra vacanza potete optare per dormire una notte a Trapani. Se volete essere comodi potete prendere un qualsiasi hotel al porto, così da essere pronti l’indomani per partire con la nave verso Favignana.

Se invece volete fermarvi un paio di giorni per girare la città posso consigliarvi uno degli hotel migliori, in termini di posizione e prezzo.

L’hotel si chiama Punta Tipa ed è stato inaugurato di recente nel 2021 (rispetto a quando ho scritto questo articolo giustamente) ed i prezzi sono ancora relativamente bassi. Noi abbiamo speso 120 euro + 8 euro di colazione a notte.

Lo abbiamo scelto per la sua posizione pazzesca praticamente sulla spiaggia e per la vista quindi delle camere, ma ve ne parlo meglio sempre nell’altro articolo.

Da Trapani a Favignana

Per andare da Trapani a Favignana invece è molto più semplice, basta prendere uno dei traghetti che trovate al porto.

Il traghetto costa 15 euro l’andata e 10 euro al ritorno, a testa. Potete acquistarlo su qualsiasi sito.

Prenotazione sì, prenotazione no: noi abbiamo fatto questo viaggio a Giugno ed abbiamo chiesto un po’ a tutti, compreso il proprietario della struttura a Favignana se convenisse prenotare il traghetto o meno. Ci hanno consigliato di prenderlo in anticipo perché non si può prevedere l’afflusso di persone.

Noi abbiamo monitorato di giorno in giorno l’andamento delle prenotazioni e vedendo che bene o male nessun orario andasse sold out abbiamo deciso di prenderlo sul momento, anche perché altrimenti avremmo dovuto decidere con anticipo l’orario della partenza.

La mattina è sicuramente il momento più affollato perché le persone si fanno un giro in giornata sull’isola (cosa per me sconsigliatissima) ed anche al momento della partenza abbiamo atteso una decina di minuti prima di prendere il nostro biglietto perché c’erano addirittura persone dell’isola che invece che acquistarlo online erano li per prendere biglietti per luglio.

Se decidete di partire il pomeriggio, non dovrebbero esserci problemi. Questo vi darà il tempo di arrivare con tutta calma sull’isola (dopo circa 30 min o 1h di navigazione a seconda che il traghetto faccia altre tappe).

Trapani

Come muoversi sull’isola

Ripeto! Se arrivate il pomeriggio non vi beccherete l’onda di turisti, e quindi potrete fare con calma, anche noleggiare una bici per girare l’isola. La bicicletta è il modo migliore per girarla e molti percorsi sembrano essere fatti esclusivamente per loro. In alternativa, se non sapete pedalare, c’è il motorino ma l’unica stazione di rifornimento è al porto.

E la macchina? Se non avete problemi de deambulazione non ha alcun senso portare la macchina a Favignana. Anzi, se avete questo tipo di problemi molte spiagge non sono raggiungibili se non a piedi quindi non avrebbe comunque senso.

Anzi, in estate potrebbero essere anche vietato o limitato ad una permanenza di almeno una settimana sull’isola. L’isola è talmente piccola che sinceramente non saprei dove consigliarvi di parcheggiarla e le spiagge più belle si trovano all’interno di stradine proibite alle macchine, quindi non avrebbe alcun senso.

Muoversi con la bici (elettrica e non) sull’isola è stata forse una delle cose più belle dell’isola. Le piccole stradine in mezzo ai campi ti regalano davvero un senso di libertà, e raggiungere i chioschi è il premio finale.

Le spiagge di Favignana

Nonostante dalle foto che avrete potuto vedere si notano spiagge con sabbia bianca, la maggior parte del litorale è roccioso. Sono davvero poche le spiagge di sabbia e si contano sulle dita di una mano. Potremmo dire infatti che sono un paio, o forse tre, a seconda di come preferite classificarle.

Si trovano nella parte a sud rispetto la città, e sono sempre molto affollate. Quella di sabbia “caraibica” dispone anche di un lido dove noleggiare ombrelloni, ma di solito sull’isola non è la norma essendo tutto abbastanza libero. Su Instagram, nell’account @my.trip.map ho messo il video con i nomi delle spiagge più belle.

📍Cala Rossa
📍Cala Azzurra
📍Lido Burrone
📍Cala Rotonda
📍Cala Grande

Dove dormire a Favignana

Ho fatto davvero una lunga ricerca per trovare la struttura migliore, quindi ecco quello che vi propongo. Innanzitutto dovreste scegliere la zona che preferite, sia come comodità sia per bellezza della zona. Noi cercavamo la classica soluzione vista mare, ma al nostro prezzo non abbiamo trovato molto, avendo cercato all’ultimo.

Le strutture migliori infatti vanno via subito, anche in bassa stagione. Ecco perché se volete fare una bella vacanza a Favignana, vi consiglio di prenotare con largo anticipo. Quanto in anticipo? Guardate mesi prima le strutture e trovate quelle che vi ispirano. Controllate con quale rapidità spariscono dal radar… quando vedete che sono rimaste in poche, è proprio il momento di prenotare.

Noi abbiamo alloggiato presso La Dimora delle Tonnare, anche se era rimasta l’ultima camera al pian terreno. Nonostante fosse immersa nel bosco non abbiamo trovato animaletti in camera, nemmeno lasciando aperto.

La posizione è perfetta se decidete di noleggiare biciclette o motorini (meglio le bici per arrivare in tutte le spiagge) altrimenti a piedi è un po’ lunga farsela ogni volta.

La Dimora delle Tonnare,
La Dimora delle Tonnare,

Si trova all’interno di un bosco creato dalla proprietà, ma è vicinissima alla vista mare.

Potete optare per qualcosa ancora più vista mare, anche se non ci sono soluzioni con spiaggia privata, essendo isola piuttosto rocciosa. Tempo di Mare è una sistemazione che offre delle terrazze vista mare per esempio.

Tempo di Mare

In quanto a bellezza vi consiglio anche La Casa Dell’Arancio.

Quanto costa una vacanza a Favignana?

Nonostante io sia di Milano, penso di aver speso davvero tanto per mangiare sull’isola. Capisco che si tratta di un’isola dell’isola (eh eh…) ma mi è sembrato eccessivo. In più il 2022 è stato famoso per l’aumento esponenziale dei prezzi, che sicuramente non ha aiutato. Un riepilogo di quanto abbiamo speso:

Strutture ricettive: circa 120 euro a notte
Colazione: cappuccio 3 euro in piazza, brioches 2€
Pranzi: panini con pesce sui 7€ Cene: primi piatti sui 15€, secondi 20€
Noleggio bici: 15 euro al giorno quella elettrica, 5 normale (la cosa meno costosa, pure rispetto a Trapani!!)
Drinks: 10 euro / min 8€ – aperitivo come lo intendiamo a Milano non pervenuto 🙁

SEGUICI SUI SOCIAL!

Ci puoi trovare su Instagram sotto il nome di @my.trip.map per i viaggi worldwide e @disciules per quelli nel Nord Italia.

Su Facebook sono mytripmaps


Questo sito contiene link di affiliazione ai prodotti. Potremmo ricevere una commissione per gli acquisti effettuati tramite questi collegamenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *