Ho recentemente provato l’esperienza del Trenino del Bernina e mi sono ricordata (miracolo) che molti anni fa (2015?) avevo fatto tappa al Ghiacciaio del Morteratsch raggiungendolo con la macchina.

Sono riuscita quindi a recuperare le foto, e questo è quanto ho da dirvi per fare una visita al ghiacciaio, o almeno a quel che ne resta.

Innanzitutto se stai organizzando un tour con il Bernina Express ho scritto un articolo completo a tal proposito (non è vero, ma arriva a breve, lascio il testo per ricordarmene e ricordare a voi che ci sarà…).

Questa è una delle tappe facilmente raggiungibili a piedi scendendo alla fermata di Morteratsch (Dopo le funivie di Bernina Diavolezza e Bernina Lagalb)

Se vuoi trovare informazioni autorevoli circa la nascita del ghiacciaio puoi dare un’occhiata al sito del Trenino del Bernina, mentre io ti racconterò dell’esperienza.

Una volta scesi alla fermata vedrete spiccare davanti a voi l’entrata della passeggiata, ben segnalata da questa scultura. Lungo tutto il percorso c’è un triste ricordo della posizione del ghiacciaio negli anni passati, che andrà in futuro a segnare inesorabilmente la sua scomparsa.

Poi, se cercate su Instagram foto del ghiacciaio ovviamente si vedono foto straordinarie che sembra di stare in Antartide. Beh, questo è perché lo si raggiunge da altre posizioni.

Quel che ricordo io in estate è purtroppo una distesa grigia. Anche perché avventurarsi dentro il ghiacciaio non è per niente consigliabile, date le temperature di questi anni potrebbe facilmente sciogliersi e causare distacchi.

Questo ghiacciaio è bellissimo invece vederlo dall’alto, ma si parla di altri percorsi.

Un ghiacciaio che invece non mi ha deluso è la passeggiata (2h circa) al ghiacciaio dei Forni, di cui ho parlato qui ed anche qui.

Con questo non voglio assolutamente scoraggiarvi ad andare, anzi, la vallata è stupenda.

Il sentiero si snoda lungo circa un paio di kilometri, fattibile da chiunque anche con il passeggino in estate.

Prima di fare questa sosta assicuratevi di:

  • l’orario del prossimo treno
  • che il ristorante della stazione sia aperto (nel caso ne abbiate necessità)

Munitevi quindi di crema solare, occhiali e cappellino e partite per l’avventura.

Dal momento che l’itinerario dura un paio d’ore in totale contate che potrebbero poterne passare 3 (in totale) prima di prendere il treno successivo. Se state quindi pianificando un itinerario con soste al Trenino del Bernina dovrete sceglierne una o al massimo due se siete partiti presto.

SEGUICI SUI SOCIAL!

Ci puoi trovare su Instagram sotto il nome di @my.trip.map e @disciules

Su Facebook siamo mytripmaps
Puoi scoprire le nostre offerte di viaggio su @piccioneinviaggio
Iscriviti al gruppo Facebook per Travel Blogger
Infine, seguici su Tripadvisor

Scorpri i prodotti di tendenza su Amazon!

Questo sito contiene link di affiliazione ai prodotti. Potremmo ricevere una commissione per gli acquisti effettuati tramite questi collegamenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *