Se siete alla ricerca di un luogo dai paesaggi maestosi, la Svizzera è sicuramente un’ottima scelta. Dopo aver girato tutte le Dolomiti Trentine infatti, la Svizzera si è prospettata come una meravigliosa meta per chi come me è appassionato di montagne.

Questo articolo l’ho intitolato “Luna di Miele in Svizzera” perché l’hotel del quale vi parlerò sarà la meta perfetta per chi vuole godere a pieno delle bellezze della Svizzera concedendosi qualche piccolo lusso. Non occorre comunque essere in luna di miele per fare questo itinerario!

Info itinerario

Da Milano siamo partiti alla volta di Interlaken, in circa 3 ore di auto.

Per arrivare in Svizzera occorre acquistare la vignetta, che vi permetterà di percorrere l’autostrada in Svizzera al costo annuale di circa 40 euro e con scadenza il 31 Gennaio (indipendentemente dal giorno in cui l’avete acquistata).

Oltre a questo, sempre partendo da Milano, si attraverserà un traforo, ma senza la necessità di ulteriori pagamenti. Se partite da altre parti d’Italia assicuratevi sempre il costo di eventuali trafori oppure che il passo che avete intenzione di attraversare non sia chiuso per la neve/stagione.

Ps: questo itinerario è visionabile sul mio profilo di Polarstep

Soggiorno presso la camera trasparente del Carlton-Europe Hotel

Ad Interlaken il nostro soggiorno è stato presso l’hotel Carlton-Europe, un hotel per soli adulti con incredibili suites.

Quella di cui vi parlo in questo articolo è l’esclusiva Aarmühle-Penthouse Suite, con la vista più bella su Interlaken. Ma non è solo la vista a rendere unico questo appartamento che può accogliere fino a 4 adulti, quanto più la camera trasparente che è posizionata sul terrazzo dell’appartamento al sesto piano.

Avete mai dormito in una camera trasparente, con vista sulle montagne e le stelle? Questa struttura è molto caratteristica, e se il tempo lo permette sarà una magnifica esperienza. Oltre a questa camera avrete sempre a disposizione uno dei due letti matrimoniali situati all’interno dell’appartamento, e due bagni di cui uno con sauna e l’altro con vasca da bagno da sogno.

Un appartamento fornito di tutto l’occorrente per passare giorni sereni e romantici ad Interlaken, grazie all’ampia cucina, al caminetto e alla sala da pranzo.

Per assicurarvi questo appartamento è necessario scrivere una mail di richiesta direttamente all’hotel!

Si può soggiornare anche in inverno? Sì, perché per i mesi più freddi avete a disposizione un kit per scaldarvi dentro le coperte del letto.

Anche la colazione fornita dall’hotel è degna di nota di merito; la mattina infatti essa viene servita nella sala colazioni dell’hotel, con vista sulla bio piscina. Potete decidere durante la bella stagione di fare colazione all’aperto o al chiuso. I prodotti messi a disposizione sono ampi, e poi il cappuccino… è davvero buono!

Cosa fare nei dintorni di Interlaken

Noi abbiamo speso solo 3 giorni, i quali non sono stati sufficienti per ammirare tutti i punti panoramici che la Svizzera offre nei dintorni – vi scriverò di quelli provati in prima persona, ma anche di quelli che non dovete assolutamente perdere e che sono motivo di visita da persone da tutto il mondo.

Partiamo dal motivo principale per cui l’oriente e gli stati Arabi scelgono la Svizzera ed in particolare questa meta per le loro vacanze. Qui infatti si trovano tra le vette più alte di tutta Europa, ed i percorsi più belli da fare sia in estate che in inverno.

Interlaken è opinione di molti (così come la mia scelta è ricaduta su questa meta) essere un’ottimo punto di partenza per visitare i dintorni.

Ci sono tanti paesini caratteristici che è possibile visitare presso i due laghi visitabili vicino l’hotel. Noi abbiamo optato per – dalla parte del lago di Interlaken. Ricordate che queste attrazioni sono molto richieste quindi è necessario acquistarle in anticipo (trovi i link cliccando su di esse).

  • Thun
  • Castello di Oberhofen am Thunersee
  • Plus quando piove: le grotte St. Beatus Caves
  • Harder Kulm (la terrazza con vista sul lago)

Dal lago di Brienz:

  • Brienz
  • Il museo villaggio di Ballenberg

Scopriamo cosa fare nei dintorni!

Harder Kulm – foto Civitatis

Top of Europe | jungfrau

Questa zona ospita il Ghiacciaio dell’Aletsch, considerato il più lungo d’Europa, e varie strutture che detengono altrettanti primati europei. Con i suoi 4 158 m s.l.m. questa vetta è tra le più visitate per i servizi che offre.

Se poi volete fare un tour delle vette più alte d’Europa, non dimenticate di fare visita anche al Monte Bianco.

Sullo jungfrau si trova la stazione ferroviaria più alta d’Europa! Ed è possibile visitarla facilmente con un round trip che potete acquistare su GetYourGuide.

getyourguide image – Jungfrau: tour di andata e ritorno in treno e cabinovia Eiger Express

Ghiacciaio del Rodano | Rhonegletscher | glacier du Rhône

L’ho riportato nelle tre lingue in quanto non troverete su Google Maps la dicitura in Italiano. Si tratta del ghiacciaio più facilmente accessibile in macchina, raggiungibile appunto senza o quasi camminata alcuna.

Parcheggiando infatti l’auto presso l‘hotel Belvedere (ormai abbandonato) troverete il negozio di souvenir davanti a voi, nel quale acquistare l’ingresso al ghiacciaio. L’ingresso è a pagamento perché permette anche la visita del tunnel di ghiaccio (ricostruito appositamente ogni anno) per permettervi di vedere un ghiacciaio dall’interno.

Il costo è di 9 franchi ed è possibile pagarlo anche con la carta di credito penso, ma sarà necessario pagare il sovrapprezzo del 30% se si paga con la carta o in euro. Insomma, nell’ultimo paesino disponibile andate alla cassa nel piccolo market e chiedete di cambiare 20 euro.

Del ghiacciaio ne scriverò meglio in un articolo a lui dedicato, ma sarà un articolo triste, come tutti quelli riguardanti i ghiacciai; basti sapere che nel 1900 esso raggiungeva gli hotel a valle che passerete in macchina.

Giro dei Laghi

Sono molte le attività che si possono fare sul lago, e tra le più comuni c’è sicuramente la gita in battello. Con questo ticket avrete accesso giornaliero illimitato ai battelli di entrambi i laghi, così da permettervi di fare tutte le soste che riterrete.

Se volete pianificare un bel tour sui treni (a proposito, dal momento che mi piacciono molto troverete molti “tips” sul blog riguardo ai treni panoramici!) vi consiglio di prendere il Jungfrau Travel Pass.

Seguici sui social!

Ci puoi trovare su Instagram sotto il nome di @my.trip.map per i viaggi worldwide e @disciules per quelli nel Nord Italia.

Su Facebook sono mytripmaps



Prenota le attività


Per vedere questa sezione abilita la pubblicità sul sito

Questo sito contiene link di affiliazione ai prodotti. Potremmo ricevere una commissione per gli acquisti effettuati tramite questi collegamenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *