L’Italia è una meta ideale per tutti coloro che amano viaggiare da soli. Le grandi città d’arte, infatti, offrono così tante attrazioni, che soltanto in compagnia della “persona giusta” è possibile apprezzarle pienamente. Organizzare un tour con gli amici, infatti, significa spesso scendere a compromessi per accontentare i gusti e le passioni di tutti. Al contrario, visitare in solitudine località splendide come Siena, piccola perla della Toscana, è un’occasione unica per perdersi tra i suoni, i colori e i profumi dei vicoli, assaporare l’atmosfera del luogo, coglierne il fascino e i segreti.

Siena, storia e tradizione

Siena è una piccola cittadina toscana di origine etrusca. I primi ritrovamenti sono, infatti, risalenti ad un’epoca precedente a quella dei Romani. Il periodo di massimo splendore, tuttavia, si colloca ben più tardi, e precisamente a cavallo tra l’Alto ed il Basso Medioevo, quando Siena diviene un importante centro commerciale.

La città intrattiene scambi economici con i comuni vicini e con lo Stato della Chiesa, ma sono le vicissitudini di carattere politico a conferirle un ruolo di prim’ordine.

Siena vive, infatti, una storica rivalità nei confronti della vicina Firenze che, tra il XI e il XII secolo, si trasforma in un vero e proprio conflitto. La guerra si conclude con la disfatta dei senesi (e, dunque, dei ghibellini), ma questo episodio non determina affatto la sua sconfitta, anzi si trasforma in un’occasione di ulteriore crescita.

Il governo guelfo, instauratosi in seguito alla vittoria dei fiorentini, difatti, dà luogo ad una forte espansione economica, che non si arresta neppure con la diffusione della peste, avvenuta verso la metà del XIV secolo. Circa duecento anni dopo, nel 1555, la città di Siena è costretta ad arrendersi, dopo un lunghissimo assedio, durato quasi un secolo, da parte di Carlo V e dei Medici di Firenze, suoi alleati.

Siena, architettura e arte

Il centro storico della città di Siena è un piccolo gioiello, che rappresenta al meglio l’arte e l’architettura tipiche del Bel Paese. La piazza principale, fulcro della vita diurna e serale, è Piazza del Campo, caratterizzata da una particolare forma a conchiglia e suddivisa in nove “spicchi”. Decine e decine di turisti, ogni giorno, si soffermano a Piazza del Campo, incantati dalla sua bellezza e dal fascino storico dei palazzi che la circondano. Qui potrai rilassarti e fare una piccola pausa, prima di riprendere il tuo tour: nella piazza, infatti, si trovano diversi bar, ristoranti e gelaterie, dove consumare uno snack veloce o un pranzo tipico completo.

Sulla Piazza del Campo, si affaccia il celebre Palazzo Pubblico di Siena, che in passato costituiva il centro della sua vita politica e che, oggi, è sede del Museo Civico di Siena, dove si trovano gli affreschi del pittore Ambrogio Lorenzetti.

Un’esperienza mozzafiato, che potrai vivere nel cuore di Siena, è salire sulla Torre del Mangia, alta ben 88 metri. La torre offre un panorama incredibile: dalla cima, infatti, è possibile ammirare sia i vicoli del centro storico, sia le campagne lontane.

Poco distante da Piazza del Campo, si trova l’edificio religioso più importante della città: il Duomo di Siena, con la sua caratteristica facciata bianca e nera. Tuttavia, è all’interno che si nascondono le opere e i segreti più affascinanti: dalle iscrizioni sul pavimento agli affreschi del Pinturicchio nella Libreria Piccolomini, fino alla Cappella Piccolomini, dove si trovano alcune statue realizzate da Michelangelo.

Alle spalle del Duomo, puoi soffermarti ad ammirare il Battistero di Siena, al cui centro si trova il Fonte Battesimale, con i suoi angeli scolpiti da Donatello.

 

Siena, cucina tradizionale

Se ti trovi a Siena da solo (o da sola), approfittane per assaggiare le specialità più buone e caratteristiche della tradizione culinaria senese. I locali per pranzare e cenare, di certo, non mancano, soprattutto nelle zone più turistiche della città.

Tuttavia, sono le trattorie meno conosciute e le osterie a conduzione familiare ad offrire un’esperienza davvero genuina. I piccoli locali del centro, situati tra le vie meno sfavillanti, propongono ancora oggi piatti tipici della gastronomia senese, come le pappardelle al ragù di cinghiale, gli antipasti con salumi e formaggi (serviti con un filo di miele biologico), la zuppa ribollita e, per dessert, cantucci e panforte.

Il vino è protagonista di ogni pasto. La tradizione della Toscana, del resto, è da sempre legata a doppio filo con la produzione di vini di alta qualità. Impossibile non citare, tra i più noti, il Chianti, il Montepulciano ed il Brunello di Montalcino.

Embed from Getty Images

Siena, dormire e spostarsi

Per dormire a Siena senza spendere troppo, vi sono diverse alternative agli hotel più lussuosi. C’è chi sceglie di affittare un mini appartamento indipendente da condividere con gli amici ma, per chi viaggia da solo, una stanza è già sufficiente.

I costi di una camera singola in centro, magari in una pensione o in famiglia, sono spesso abbastanza contenuti, per poi gonfiarsi durante i periodi dell’alta stagione.

Una buona soluzione, per chi ama viaggiare da solo, è quella di spostarsi in modo autonomo, usufruendo di un servizio transfer. Questa opzione è molto conveniente per chi sceglie di soffermarsi a Siena soltanto per uno o due giorni, ma anche per i turisti che desiderano spostarsi, al termine del tour, verso una nuova meta.

Utilizzare un servizio come questo è molto facile, ed è disponibile partendo da varie città italiane; se, ad esempio, alloggiate a Roma e desiderate fare una “piccola fuga” verso Siena e le sue meraviglie, esiste il servizio proposto da Rome City Transfers, che consente di partire direttamente dall’Aeroporto di Fiumicino o dal Porto di Civitavecchia, viaggiando su una comoda automobile privata. Per una persona che si sposta da sola, il tragitto diventa, dunque, un’occasione per godere del panorama e, magari, prepararsi alla visita turistica, leggendo una guida sulle attrazioni senesi.

 

 

Seguici sui social!

Ci puoi trovare su Instagram sotto il nome di @my.trip.map per i viaggi worldwide e @disciules per quelli nel Nord Italia.

Su Facebook sono mytripmaps



Prenota le attività


Per vedere questa sezione abilita la pubblicità sul sito

Questo sito contiene link di affiliazione ai prodotti. Potremmo ricevere una commissione per gli acquisti effettuati tramite questi collegamenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *