Difficile descrivere la città di Milano attraverso un singolo punti di vista in quanto si può vivere la stessa realtà ma in differenti modi e per tal motivo cercherò di fornire una panoramica più ampia possibile di “Come si viva a Milano”.

Agg. Novembre 2018

Vivere la città

Milano è una di quelle città che si riescono ad amare forse solamente se ci si è nati, essendo ormai abituati ai ritmi estenuanti della città. Diventa difficile spiegare i ritmi tipici di una grande metropoli alle persone che non ci sono nate anche se basta qualche anno per entrare nel pieno ritmo Milanese non senza un profondo dispiacere per la tranquillità abbandonata del proprio paese nativo.

Mi sono accorta veramente di quanto fossimo esagitati quando sono entrata a prendere un caffè in una qualsiasi altra città. Credo che entrare in un bar sia come un piccolo sunto sullo stile di vita dei suoi cittadini.

Vivere la città non è affatto semplice; Restrizioni per i veicoli (Area C), multe, tram bloccati da suv, scioperi ATM (Tram e bus), piste ciclabili che sfociano in pericolosi incroci stradali, delinquenza e tanto altro rendono Milano un vero impegno per chi ci vive.

Divertimenti

I divertimenti sono all’ordine del giorno con eventi e manifestazioni ogni weekend. Anche in settimana i locali chiudono generalmente alle 00:30 ed è usanza dopo il lavoro fare un aperitivo (circa dalle 19 alle 20) tipico milanese che viene considerato un vero e proprio pasto. Le zone più movimentate della città e fulcro della movida sono in generale: Zona navigli, Corso Como, quartiere Isola, Brera, City Life.

Criminalità

Negli ultimi anni Milano sembrava essere stata resa più sicura, con pattuglie che sorvegliavano giorno e notte la città ma in quest’ultimo anno Milano sta ritornando ad essere poco sicura. Per i turisti questo significa non lasciare incustodite borse e valigie, nemmeno appese per qualche secondo – tempo di provarsi un abito al negozio. Per chi ci vive significa sapere che almeno una volta nella vita un ladro farà (o proverà a fare) irruzione in casa (necessaria quindi la porta blindata), o tenere stretti i propri documenti in metropolitana o non essere certi che uscire da soli sia del tutto sicuro.

In molte zone abbandonate (e non..) della città ci sono campi rom ed è quindi saggio non passare per queste zone. In particolare segnaliamo nel passaggio del treno di S.Cristoforo (con l’imbocco sui navigli) e il campo rom visibile nella zona di

Il costo della vita

Vivere a Milano può essere sì molto costoso così come offrire diverse possibilità per un vero risparmio se si conosce la città e si sa come muoversi.

Affittare un appartamento può essere il costo maggiore: circa 600-700 euro in zone non centrali di Milano per un monolocale. Si passa a 300-400 euro per una casa condivisa.

C’è poi il costo dei mezzi (impossibile -o quasi- muoversi in settimana con la macchina): circa 300-500 euro per un abbonamento annuale.

Il costo per avere internet a casa è di circa 25 euro al mese

Per la spesa al supermercato si può contare un 000 euro mensili (per una coppia)

Lavorare a Milano

Il lavoro è molto difficile da trovare, soprattutto con un salario dignitoso. C’è sì molta richiesta ma anche molta svalutazione ma è sempre consigliabile non accettare lavori per meno di 800 euro al mese per non svalutare il mercato del lavoro. Il guadagno medio di un ragazzo dopo una decina di anni di lavoro in una società prestigiosa può arrivare a circa 1700-2300 euro al mese, ma la maggior parte non supererà i 1500.

Per trovare lavoro a Milano ci si può affidare ad una società del lavoro o meglio spulciare i tanti siti o gruppi su Facebook che mettono in comunicazione domanda e richiesta. Se si è interessati ad un determinato settore si possono visitare i siti delle ditte interessate ed inviare una candidatura spontanea.

 

 

SEGUICI SUI SOCIAL!

Ci puoi trovare su Instagram sotto il nome di @my.trip.map e @disciules

Su Facebook siamo mytripmaps
Puoi scoprire le nostre offerte di viaggio su @piccioneinviaggio
Iscriviti al gruppo Facebook per Travel Blogger
Infine, seguici su Tripadvisor

Scorpri i prodotti di tendenza su Amazon!

Questo sito contiene link di affiliazione ai prodotti. Potremmo ricevere una commissione per gli acquisti effettuati tramite questi collegamenti.

1 commento

  1. Ciao,
    il mio sogno è lavorare in remoto da qualsiasi parte del mondo, ma mi rendo conto che se si vuole crescere professionalmente, Milano è la città migliore in cui fare esperienze. Stavo, infatti, pensando a un trasferimento per qualche mese (magari in primavera). Onestamente credevo avesse prezzi più alti, mi fa piacere leggere che non sia così :). Speriamo di riuscire a venire da quelle parti almeno per un po’ !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *