Spesso si sente dire in tono ironico “mi fai questo lavoro ed io ti pago in visibilità”. Questo però non può essere applicato con ironia agli influencer, in quanto diventa sempre più una “moneta” o scambio efficace quello delle notti in cambio di pubblicità. Una camera vuota significa opportunità persa mentre una camera riempita da un influencer in cambio di visibilità significa nuovi clienti!

In questo articolo vorremmo quindi rivolgerci agli albergatori per spiegare i vantaggi della collaborazione con i travel blogger, questi sconosciuti o meglio “mal conosciuti”, ed andare ad elencare le modalità ed i consigli per una collaborazione vincente.

Come prima cosa andremo a chiarire chi sono queste nuove figure mitologiche, come nascono e di cosa si nutrono.

I travel blogger sono dei viaggiatori con la passione per lo storytelling che grazie alla possibilità in questi ultimi anni di poter viaggiare ad un costo competitivo, la diffusione di mezzi per effettuare reportage sempre più alla portata di tutti ed i mezzi di diffusione online sempre più facili da utilizzare sono riusciti a fare della loro passione anche parte del loro lavoro.

Avendo così tutti i mezzi a loro disposizione le persone di talento hanno avuto un trampolino di lancio per dare libero sfogo a creatività e passione. Si tratta di un falso mito quello che ritiene i travel blogger “scansafatiche in cerca di viaggi gratis” in quanto per essere travel blogger bisogna essere anche in possesso dei seguenti requisiti (o di avere fondi a disposizione per pagare relativi professionisti)

  • Web designer junior (personalizzazione da minima ad avanzata del proprio sito web)
  • Avere qualità nello scatto e nella selezione di filtri e fotografie
  • Copywriter

Un buon travel blogger si distinguerà quindi per la qualità del proprio sito, l’armonia della propria pagina Instagram, la ricchezza del proprio profilo Facebook, una mailing list di fan e un buon numero di visitatori sul sito (almeno 200-500 al giorno ma se si tratta di un blog di nicchia anche solo 100 sono visite importanti. Ecco perchè in poche righe non è possibile dare indicazioni di massima). Se si tratta di un influencer nel campo travel non sarà necessario avere anche visualizzazioni sul blog e si potrà optare per una collaborazione fotografica.

Avete ricevuto per email una richiesta di collaborazione?

Come comportarsi alla ricezione di una richiesta di collaborazione? Il tuo hotel desidera ottenere maggiore visibilità?

Un travel blogger ha la capacità di rendere virale una foto grazie a pose scattate nel tuo hotel o alla capacità di rendere ancora più bello quel che si ha a disposizione. Una foto con la colazione scattata dal balcone, un’amaca nel giardino, un gonfiabile da piscina (i famosi fenicotteri). Tutto ciò può dare un tocco “instagrammabile” al tuo hotel ed attirare persone solo per il fatto di poter ricreare la stessa foto.

Come scegliere un influencer rispetto ad un altro?

Quanti followers deve avere per essere in linea con il mio hotel e fare in modo che una foto o un articolo sia una soluzione alla pari rispetto a una o più notti nel mio hotel?

Ci sono parametri ben precisi per determinare per l’appunto l’influenza di un profilo instagram e quindi pareggiarlo con una normale sponsorizzazione di una propria foto per effettuare un confronto. Ciò che può fare un influencer a differenza di una bella foto scattata e pubblicata sul tuo profilo Instagram è quella di saper trovare gli hashtag giusti ed i canali per promuovere la propria foto. Non solo, i tuoi follower sono già in target con il tuo hotel mentre i follower di un influencer sono tutti nuovi potenziali clienti.

Ritornando alla domanda “quanti followers deve avere una persona per poter suscitare interesse?” è difficile rispondere in quanto ci sono profili con tanti follower ma poco “appeal” e profili con pochi ma buoni e soprattutto fidelizzati alla persona che pubblica.

Puoi utilizzare degli strumenti online per verificare la forza del profilo mentre altri suggeriscono il valore che possiede ogni foto pubblicata su quel canale. Non ci si può chiaramente basare su un calcolo matematico per stabilire una collaborazione di questo tipo (esempio ogni foto pubblicata vale 40 euro quindi per ripagarmi il soggiorno deve pubblicare 3 foto) in quanto la potenza e la viralirà di una foto non è calcolabile da un calcolo matematico, anche se se ne può stimare la somma generale.

Il metodo migliore per calcolare la reale efficacia di un blogger è quindi quella del calcolo a posteriori o chiedere di mostrare le proprie case history passate.

Se il tuo hotel è di medie dimensioni puoi tralasciare tutto ciò ed affidarti al buon senso senza troppe pretese. Un microinfluencer con una fanbase di 5000 – 30.000 follower potrà fare al caso tuo.

Rimani in target: se il tuo hotel è ideale per le famiglie puoi indirizzare la tua scelta verso i family blogger.

Cosa chiedere in cambio?

Solitamente viene richiesta (per una camera media con un prezzo a notte di 100 euro):

  • Una pubblicazione di 1-3 foto sui canali social + stories (Instagram e Facebook). In questo caso sarà l’influencer a decidere il momento migliore per pubblicare purchè venga svolto nell’arco di 2 settimane e massimo un mese.
  • Un eventuale articolo sul blog (se presente)
  • Qualche scatto della struttura (magari da poter pubblicare sui vostri social, sempre previo accordo e mai su propria iniziativa!)

Se il tuo hotel è di fascia medio-alta non è raro poter trovare anche chi ha dimestichezza con i video per poter realizzare un reportage della propria vacanza includendo riprese della tua struttura.

Come aiutare il blogger/influencer?

Non farti cogliere impreparato; al suo arrivo puoi accoglierlo con un breve brief riguardo la struttura (e la sua eventuale storia) nonchè essere disponibile a richieste particolari. Cosa si intende? Gli influencer amano per esempio le foto di colazioni abbondanti su viste meravigliose.

 

Cerchi un influencer per promuovere la tua struttura?

Invia la tua richiesta di contatto

 

TRAVELLER SHOP


Scorpri i prodotti di tendenza su Amazon!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *