Soggiornare all’Isola del Giglio rappresenta il modo ideale per trascorrere un periodo di relax lontani dalla confusione delle grandi città. Cosa c’è di meglio che svegliarsi la mattina e trovarsi a due passi dalla costa (e soprattutto che costa, con paesaggi e scorci davvero da cartolina) e fare un bel bagno rilassante?

Realizzare un periodo di vacanza al Giglio è l’ideale per ricaricare le batterie, e non vi consigliamo di fare una semplice “toccata e fuga” di una singola giornata (cosa comunque realizzabile grazie ai traghetti che quotidianamente arrivano sull’isola e anche con le minicrociere che partono la mattina dai porti di località come Castiglione della Pescaia per poi ritornare in serata), ma di sfruttare almeno qualche giorno per poter avere modo di visitare tutte le bellezze che questo territorio propone al visitatore.

Ecco alcune cose che puoi fare per organizzare al meglio una vacanza all’Isola del Giglio.

Trovare il posto giusto per alloggiare

Ormai è praticamente impossibile non trovare delle buone alternative per alloggiare durante le vacanze, e sicuramente il Giglio offre molte opportunità al suo visitatore.

Preferite essere serviti e non avere alcun tipo di pensiero? L’Isola dispone una buona rete alberghiera, che vi permetterà di rilassarvi e pensare solo a godere le giornate di mare.

Desiderate un soggiorno più “alla mano”? Sull’Isola è presente un grande camping dove è possibile venire con il vostro camper o piantare una tenda, per avere un contatto più diretto con la natura.

Desiderate vivere il Giglio a 360 gradi senza rinunciare alla vostra autonomia? L’affitto di un appartamento è senza dubbio l’opzione che fa per voi!

Ci sono numerose agenzie immobiliari che possono offrirvi la soluzione che ritenete più opportuna a seconda della necessità di spazio che avete (dal monolocale, al bilocale, fino alla villetta indipendente) e della posizione in cui volete trovarvi (numerosi sono gli appartamenti presenti sull’interno, ma di grande impatto è scegliere una casa a ridosso della costa, per poter essere in spiaggia in pochi minuti dopo esservi svegliati al mattino… un sogno per molti!).

Potete rivolgervi preventivamente online ad una di queste agenzie, ma alcune di esse sono facilissime da trovare, anche a ridosso del punto di sbarco dei traghetti, come nel caso di Isola del Giglio Immobiliare di Ettore Olivieri, molto conosciuto nella zona per la sua simpatia e la grande esperienza del territorio.

Affittando un appartamento avrete anche modo di poter gestire al meglio i vostri spazi e il tempo, decidendo cosa fare e quando farlo, senza condizionamenti di orari.

Scopri il territorio e non limitarti alla spiaggia

Le spiagge dell’Isola del Giglio (di cui parleremo tra poco) sono sicuramente l’attrazione più importante ma non l’unica.

Avere un po’ di tempo a disposizione per visitare la parte interna e i paesi presenti potrà senza dubbio arricchire la vostra esperienza.

Per spostarvi lungo l’Isola esiste la Strada Statale, ma di certo questo non rappresenta qualcosa di molto interessante; il nostro consiglio è, invece, quello di prendere delle scarpe comode e di organizzare delle lunghe passeggiate sfruttando gli itinerari di cui è disseminato il Giglio, grazie ai numerosi sentieri che sono stati rimessi a nuovo negli ultimi anni.

Si tratta di un cospicuo numero di stradine che venivano utilizzate un tempo dai contadini per portare il bestiame al pascolo e per raggiungere i campi, in seguito abbandonati a loro stessi e ora tornati a nuova vita. La cosa più interessante è che percorrendoli avrete modo di vedere un’Isola del Giglio nascosta a molti, con fantastici scorci panoramici che non si possono fotografare normalmente.

Dato che la sentieristica presente al Giglio è particolarmente ricca, vi consigliamo di utilizzare buona parte del vostro tempo in questa attività, specialmente se siete amanti del trekking. Alcune spiagge e piccole calette sono raggiungibili sono grazie a queste piccole strade.

Una visita interessante è anche quella che potete fare ai 3 fari situati lungo la costa.

Il Faro delle Vaccarecce, il Faro del Fenaio e il Faro di Capel Rosso sono installazioni presenti da molti anni e che un tempo venivano abitate dai cosiddetti “guardiani del faro”, che vivevano al loro interno per controllare che il funzionamento fosse sempre regolare.

Oggi la loro modernizzazione ha permesso di evitare di ricorrere a questa forma continua di controllo, e nel caso del Faro di Capel Rosso si è vista una trasformazione della struttura stessa, che oggi è anche adibita a relais, con la possibilità di poter dormire in comode stanze costruite al suo interno; un’esperienza per pochi intimi, ma davvero particolare!

Una visita ai paesi dell’Isola del Giglio vi aiuterà a scoprire come viene trascorsa la vita in questo territorio, ideale sosta pomeridiana o serale dopo una giornata di mare. I paesi che troverete sono veramente pochi, in quanto ne esistono solo 3 (Giglio Castello, Giglio Porto, che è anche il luogo unico di sbarco di traghetti ed altre imbarcazioni, e Giglio Campese).

Dei tre appena citati, sicuramente una visita accurata la merita Giglio Castello, unico paese posto nella parte centrale dell’Isola e antico borgo risalente all’epoca medievale.

Le chiese, la cinta muraria ben conservata, le piccole stradine attraverso le quali si respira un’epoca ormai passata, e il bel punto panoramico sulle mura dalle quali si può vedere gran parte dell’isola, è sicuramente il miglior biglietto da visita possibile.

Rilassarsi al mare, ma con la possibilità di scegliere!

Il mare rimane la ragione principe per la quale si decide di visitare l’Isola del Giglio, e in questo caso la scelta è davvero variegata. Il turista che ama i confort e avere a portata di mano i principali servizi non rimarrà deluso visitando le due spiagge principali, ossia il Campese e le Cannelle, luoghi caratterizzati da fondali sabbiosi e che degradano dolcemente verso il mare; sicuramente la soluzione ideale per chi porta con se la famiglia e anche per chi è alla ricerca di attività sportive (qui potrete praticare lo snorkeling, ma anche dilettarvi con un corso di kite surf o fare una bella partita a beach volley).

Se volete riscoprire il piacere della tranquillità e di rimanere lontani dalla confusione tipica del turismo di massa, esistono numerose piccole calette, alcune davvero poco conosciute (qui ne potete trovare 4) e difficili da raggiungere (per l’appunto utilizzando i sentieri di cui vi abbiamo parlato in precedenza, o addirittura solo via mare tramite apposite imbarcazioni), che vi permetteranno di trascorrere delle giornate rilassanti in compagnia di fondali rocciosi o sassosi, acque cristalline e limpide come non mai.

SEGUICI SUI SOCIAL!

Ci puoi trovare su Instagram sotto il nome di @my.trip.map e @disciules

Su Facebook siamo mytripmaps
Puoi scoprire le nostre offerte di viaggio su @piccioneinviaggio
Il canale Telegram per le offerte è offerteweekend
Infine, seguici su Tripadvisor

Scorpri i prodotti di tendenza su Amazon!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *