Tour della Turchia (Storica + Antalya) – con tour operator

ARTICOLO ED IMMAGINI A CURA DI TILDESIGNER

Un viaggio fatto quando la situazione nel paese era più stabile. Qualsiasi sia la situazione consiglio in ogni caso di affidarvi a tour operator (costano poco in Turchia, non rischiate che vi si fermi la macchina in mezzo al nulla, non dovete guidare per ora, niente rischi) e di evitare i fai-da-te. (In ogni caso potete prendere spunto da questa guida)
Mi sono affidata all’offerta della compagnia Cocktail tour operator (che non avevo mai sentito) che con circa 1200 euro per due settimane mi faceva fare un giro completo di una settimana per la turchia, e nell’ultima la settimana di mare in una struttura a 4-5 stelle (o Bodrum o Antalya). Vi consiglio Bodrum anche se a me essendo un last minute mi è toccata Antalya. 🙂
Alcune tappe-hotel-ristoranti sono state molto belle, altre meno…ci si deve un po’ accontentare. Ci sono due diversi tipi di tour: mare + tour oppure tour + mare. Io vi consiglio la seconda opzione così avrete tutto il tempo di rilassarvi dopo giorni passati sul pullman (queste tipo di offerte variano anche a seconda della città di partenza in Italia)
Essendo passati un paio di anni gli hotel in cui soggiornerete sono cambiati.

tour-turchia.jpg

Italia / Istanbul

1° giorno (venerdì): Italia / Istanbul
Partenza individuale dall’Italia con voli di linea per Istanbul. Arrivo e trasferimento organizzato all’hotel . Cena e pernottamento.

Il primo hotel che ci ha ospitato ad Istanbul a 5 stelle era davvero bello, il Dedeman hotel, per la cena della prima sera (non compresa) siamo andati all’ultimo piano (10) per godere di una vista incantevole di quasi 360° sulla città.

istanbul.jpg

2° giorno: Istanbul

Prima colazione in albergo. Partenza per il centro storico. Intera mattina dedicata alla visita dei principali monumenti: l’Ippodromo Bizantino, in cui si svolgevano le corse delle bighe; visita degli obelischi e della Chiesa di Santa Sofia, capolavoro dell’architettura bizantina, voluta da Giustiniano per affermare la grandezza dell’impero romano. Pranzo in ristorante. Visita del Palazzo di Topkapi (la sezione harem è opzionale), sontuosa dimora dei Sultani per quasi quattro secoli, la cui architettura con le magnifiche decorazioni e gli arredi rendono testimonianza della potenza e maestosità dell’impero ottomano. Visita del Gran Bazaar, il più grande mercato coperto del mondo, caratterizzato dal tetto a cupole e formato da un dedalo di vicoli e strade. Cena e pernottamento in albergo. Facoltativa (pagamento in loco): crociera sul Bosforo per ammirare sia il versante asiatico che europeo della città ed i suoi più importanti palazzi, moschee e fortezze.

Solitamente la visita ad Istanbul non è inclusa ed a pagamento. In questo caso potete tranquillamente arrangiarvi da soli o organizzandovi in gruppi da 4 (in tal modo potrete dividere le spese del taxi) e fare il medesimo giro. (anzi, io ho optato anche per un giro in battello sul Bosforo…li vendono i ragazzi del posto a basso costo, li trovate nella piazza)
Andate presto al Topkapi (prima delle 9 e comprate già il biglietto..anche tramite un taxista) altrimenti troverete fila.
Fate un giro sia nel Gran Bazar che in quello Egiziano (bazar delle spezie)…quest’ultimo migliore sia per i prezzi minorati sia per l’atmosfera.. l’altro è un po’ più caotico. Ricordatevi di fare prima tutto un giro per il bazar prima di comprare qualcosa perchè il rischio di spendere il doppio del prezzo è alto.. contrattate sempre!

3° giorno : Istanbul / Ankara (450 km)

Prima colazione in albergo e partenza per la capitale della Turchia: Ankara. Passaggio dal ponte Euroasia e proseguimento via autostrada. Arrivo ad Ankara e pranzo in ristorante. Nel pomeriggio visita del Museo Ittita (delle civiltà anatoliche) e del Mausoleo di Ataturk, il fondatore della repubblica turca. Trasferimento all’hotel Anemon 4*, cena e pernottamento.

4° giorno: Ankara / Cappadocia (328 km)

Prima colazione in albero e partenza per la regione della Cappadocia. Sosta al Lago Salato e pranzo in ristorante. Visita della Valle di Uchisar, situata all’interno di un cono di roccia tufacea; la Valle di Avcilar, una delle città sotterranee più famose al mondo. Trasferimento all’hotel Dedeman 5*, cena e pernottamento. Facoltativa (a pagamento in loco): la sera, dopo cena, possibilità di partecipare allo spettacolo dei “dervisci danzanti”.

Leggi anche: L’industria del Sale in Turchia

5° giorno: Cappadocia

(Qui un breve filmato con la bellissima musica che ha accompagnato la vista, potete saltare la prima parte con il cane.. e cliccare il filmato a metà 😀 )

Prima colazione in albergo. Intera giornata dedicata alla visita della Cappadocia: i celebri “camini delle fate”, funghi di tufo vulcanico creati da secoli di lavoro dell’acqua e del vento. Visita del Museo all’aperto di Goreme con le sue chiese rupestri e la valle di Guvercinlik. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio visita di Ozkonak (o Saratli), una delle città sotterranee più famose al mondo. Visita ad un laboratorio per la lavorazione e vendita di pietre dure, oro e argento. Sosta ad una cooperativa locale che produce i famosi tappeti turchi. Al termine rientro in albergo. Cena e pernottamento. Facoltativa (a pagamento in loco): alle prime luci dell’alba possibilità di partecipare alla gita in mongolfiera per ammirare dall’alto il paesaggio lunare e mozzafiato della Cappadocia. (prezzo circa 150)

Potete trovare un buon prezzo per un volo in mongolfiera QUI

Saratli

6° giorno: Cappadocia / Konya / Pamukkale (630 km)

Dopo la prima colazione partenza per Konya attraverso valli e catene montuose, con una breve sosta per visita il Caravanserraglio di Sultanhani (XIII secolo), oggi museo. Arrivo a Konya, città legata al fondatore dei Dervisci: Mevlana, un mistico musulmano contemporaneo a San Francesco. Si visiteranno la sua tomba ed il monastero con la caratteristica cupola di maioliche azzurre. Pranzo in ristorante. Proseguimento per Pamukkale. Arrivo in serata e trasferimento all’hotel Lycus River 59. Cena e pernottamento. Possibilibità di fare il bagno nelle piscine di acqua termale dell’albergo.

7° giorno: Pamukkale / Izmir (225 km)

Prima colazione in albergo e visita dell’antica città di Hierapolis e delle famose cascate pietrificate. Pranzo in ristorante. Sosta ad una pelletteria. Pomeriggio dedicato alla visita di Efeso con il tempio di Adriano, la biblioteca di Celsio ed il Grande Teatro. Visita dell’ultima residenza della Vergine Maria e proseguimento per Izmir. Trasferimento all’hotel Anemon Fuar 4*. Cena e pernottamento in albergo. Dopo cena si consiglia una passeggiata nel centro di Izmir (Smirne), la terza città più grande del paese e probabilmente quella più bella dopo Istanbul.

Pammukkale è un sito molto bello ma molto frequentato.. ma basta spostarsi verso “l’uscita” per trovare delle mini piscine naturali prive di persone!

8° giorno: Verso Antalya

La distribuzione delle tappe/giorni non è esattamente quella da me effettuata (Istanbul 3 giorni invece che 2) però il giro è quello. Dopo Pammukkale solitamente il tour finisce e ci si dirige verso la località balneare stabilita. Antalya non è esattamente il massimo però fare il bagno li è stato comunque piacevole (acqua calda e limpida)


Altri tour operator che offrono un tour a buon prezzo sono Viaggi del Turchese


Altricolo ed immagini a cura di Tildesigner

ALTRI BLOG CHE PARLANO DI TOUR IN TURCHIA:

Viaggio in turchia (6 parti)

Passeggiando per Sultanahmet, quartiere storico di Istanbul

ISTANBUL, LA CITTÀ DI MEZZO TRA EUROPA E ASIA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *