Risultati immagini per trenord

Mi è capitato di prendere il treno linea S11 per un paio di mesi una volta la settimana. Per chi si volesse avvicinare a questa tratta ecco un breve racconto sulla mia esperienza.

Tutto inizia con l’acquisto del biglietto per Chiasso, le opzioni sono molteplici e durante questi mesi mi è capitato di usarle praticamente tutte. Sul telefono ho scaricato ben 4 app con l’unico scopo di riuscire a procurarmi un biglietto per tempo. Come logico sarebbe fare ho scaricato l’app di Trenord. Avvio una ricerca guidata impostando luogo e orario clicco sul tasto cerca e la rotellina del loading carica invano. Decido di chiudere l’app ed optare per la soluzione desktop. Arrivati sulla web page non è difficile impostare la propria ricerca,  il problema è che i treni mostrati qui non saranno mai tutti quelli realmente disponibili. Sappiate anche che se siete di fretta e decidete di optare per il biglietto digitale acquistato da desktop o da app potreste ritrovarvi con un pugno di mosche per almeno i primi 10-15 minuti (tempo di erogazione del biglietto digitale per email).

Fortunatamente il biglietto non deve essere stampato ma può essere esibito anche dal cellulare (scontato direte voi, ma qui di scontato non c’è proprio nulla, se contiamo poi che spesso , per farvi un esempio, i biglietti del cinema che comprate online siete obbligati a stamparli, questa la dice lunga su quanto siano avanti quelli delle ferrovie).

Non sono avanti invece con la regolazione dell’orario in quanto se il vostro treno arriva in ritardo troverete nelle altre stazioni i vecchi orari previsti di arrivo dello stesso.

Quale treno devo prendere? A seconda di dove lo acquistato è indicato o meno la linea del treno. Vaghe indicazioni vi guideranno su e giù per la stazione. La linea é la S11.

Dove trovo i treni nascosti per Chiasso? Il suo nome è Tilo (ticino-lombardia) e si nasconde nei meandri dell’app Mobile FFS (l app svizzera). Impiega 30min in meno di un treno Trenord ed è molto più efficiente ma più difficile da scovare e parte da Milano Centrale. Rima non voluta, o forse si.

Sempre riguardo alla puntualità dei suddetti, devo dire di essere molto fortunata con una media di 2 treni in ritardo di 1 ora per quelle 5 volte che ho usufruito della tratta.

Le novità non finisco nemmeno una volta partiti; dopo essersi adattati al clima afoso dei vagoni e delle carrozze sprovviste di luce ecco che dopo 10 minuti si viene investiti da un’ondata di aria gelida che costringe a munirsi di golfino e sciarpa in piena estate. Per scendere dal treno occorre fare attenzione se sotto di voi è stato concepito il marciapiede.

TRAVELLER SHOP


Scorpri i prodotti di tendenza su Amazon!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *