Quando vi siete resi conto di essere dei veri viaggiatori? Qual è stato il momento in cui avete capito che avreste viaggiato per il resto della vostra vita?

Non parliamo solo di vacanze, ma di vere e proprie esigenze di conoscere il mondo, anche quello più vicino a noi.

#1 Amare il viaggio, non solo la destinazione

Lo stress da viaggio lo conosciamo tutti, e l’aereo in ritardo non è mai un’esperienza piacevole. Ci sono però modi di reagire davanti ad un volo in ritardo che differenziano i viaggiatori dai turisti. Il turista se la prende con le hostess dell’aereo, senza comprendere che il disagio che subisce si riflette anche su di loro. Il vero viaggiatore sa mettere in conto le varie problematiche che si possono incontrare durante in viaggio perchè le ha già vissute e sa quante possono essere. Un atteggiamento positivo è la chiave per godersi il viaggio e per passare il tempo si può sempre leggere nuove informazioni sulla destinazione che si sta andando a visitare o perchè no, programmare già la prossima.

#2 Fare tappe intermedie

Durante un viaggio non conta solo la destinazione ma anche ciò che si incontra sul proprio cammino prima di essa. Cosa si trova prima di raggiungere la nostra meta finale? Quel territorio può essere identificato con caratteristiche specifiche o il paesaggio intorno a noi cambia durante il percorso? Esplorare i dintorni è una forma di curiosità tipica del vero viaggiatore e metodo importante per sondare l’autenticità di un luogo quando non si tratta della tappa più famosa dello stesso (che è sempre la più “costruita” e meno vera delle altre)

#3 Problem solving

Per alcuni, può essere snervante sedersi su un volo a lungo raggio, in attesa di lunghe ore in un aeroporto. Ma è meno probabile che un vero viaggiatore si annoi. Un buon viaggiatore deve essere calmo, equilibrato ben oltre i limiti della persona comune. Viaggiando ti troverai ad affrontare smisurati problemi e dovrai essere pronto a risolverli. Come? Informandoti preventivamente sui problemi tipici della destinazione, andando a fondo nelle questioni e facendo attenzione ai dettagli.

#4 Sognare il prossimo viaggio

Sognare già la prossima meta quando ancora si sta vivendo un’avventura potrebbe suonare come uno stato egoistico della nostra mente. In realtà è la fama di conoscenza del mondo che ci spinge a conoscere sempre di più e ad andare sempre più lontano per capire nel profondo il mondo.

#5 Essere differenti

Vedere le tipiche destinazioni da sogno che si vedono nelle cartoline è un’esperienza da sogno, ma il viaggiatore potrebbe sentirsi inadeguato in alcuni momenti. Il desiderio di scoprire a fondo una cultura andando al di là degli stereotipi che la circondano, percorrere strade e mete insolite per andare alla ricerca della verità è una caratteristica preziosa.

#6 Pronto a tutto

Tutto…o quasi; il vero viaggiatore non ha paura di confrontarsi con il mondo. Non ha pregiudizi ed è disposto ad ascoltare il prossimo e ad assaggiare cibi tipici delle altre culture. Se qualcosa ci fa paura o pensiamo che non ci possa piacere è solo perchè ancora non lo conosciamo.

Ed infine i difetti

Personalmente quando viaggio almeno una volta in una settimana cado nel tranello della “pasta”. La pasta è ciò che adoro e almeno una volta la assaggio ovunque io mi trovi 🙂

Quali sono per voi le caratteristiche di un vero viaggiatore? Nel dubbio, prenota il tuo prossimo volo!

#owtravelers #admomondo

SEGUICI SUI SOCIAL!

Ci puoi trovare su Instagram sotto il nome di @my.trip.map e @disciules

Su Facebook siamo mytripmaps
Puoi scoprire le nostre offerte di viaggio su @piccioneinviaggio
Il canale Telegram per le offerte è offerteweekend

Scorpri i prodotti di tendenza su Amazon!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *