Hai creato un blog di successo e ti è capitato di ricevere richieste di articoli a pagamento sul tuo blog. Cosa significa? Significa che i “cacciatori di link” stanno cercando e trovando il tuo blog in rete, e questo è un bene. La link building (ovvero una tecnica SEO volta a incrementare il numero e la qualità dei link in ingresso verso un sito web) è infatti un passaggio fondamentale per qualsiasi sito internet al fine di posizionarsi nelle prime posizioni di Google.

In termini semplici, ogni collegamento/link a un sito Web è considerato come un voto. Più voti accumula un sito, più è probabile che venga visualizzato per una particolare query di ricerca. Ci sono una serie di fattori che determinano il peso che Google assegnerà a un particolare link e quanto è probabile che influenzerà le classifiche future.

Professionisti SEO, imprenditori, blogger e altri proprietari di siti Web dedicano molto tempo, impegno e denaro alle loro campagne di link building al fine di rafforzare l’autorità del loro sito Web in modo che possano classificarsi più in alto per i termini di ricerca desiderati.

Per questo motivo molti siti sono interessati ad avere un link sul tuo blog. Il problema è che questo deve essere inserito in modo “naturale” e non forzato. Ecco perché un link all’interno di un articolo in tema con il tuo blog sarà il modo migliore per entrambi di raggiungere il proprio scopo.

Ma cosa ci guadagni tu in cambio?

A seconda del valore del tuo blog è possibile ottenere un compenso monetario in cambio dell’articolo (scritto da te o da chi ti commissiona il tutto)

Per controllare DA e PA del proprio sito web, è possibile utilizzare il mozBar ufficiale o semplicemente usare Google per trovare un altro strumento che usa l’algoritmo Moz per fare la stessa cosa. Seozoom vi fornirà inoltre gratuitamente tanti altri parametri.

Il numero di visualizzazioni del vostro sito sarà un fattore determinante per comprendere quale sia la cifra più opportuna per questo tipo di attività. Molto spesso viene anche richiesto di inserire il link all’interno di una frase di un vostro articolo molto ben posizionato su Google. In questo caso la metrica da valutare per il preventivo è differente e dovrà essere una vostra scelta se accettare un pagamento una tantum, un abbonamento annuale, o rifiutare di “sporcare” un articolo ben posizionato (tenendolo libero per inserire link che potrebbero portare a voi remunerazioni più alte come ad esempio con le affiliazioni).

 

Quanto può costare un articolo sul mio blog?

Non è semplice determinare il valore di un link all’interno del vostro blog. Come prima cosa dovete valutare se il link che vi viene proposto appartiene ad una società con servizi in linea con il vostro blog. I siti di scommessi &co sono davvero mal visti da Google e potreste rischiare di non essere più mostrati sul motore di ricerca.

In linea di massima, le aziende non sono disposte a spendere più di 100€ per questo tipo di attività. Se il tuo blog ha più di 10k visite al mese questa può essere una buona cifra da richiedere.

Detto questo, ci sono siti internet che mettono in comunicazione i blogger con le aziende.

 

Coobis

Coobis: Il Nuovo Servizio Per Vendere Contenuti e Guadagnare Con un Blog? – Non un vero servizio, ma un marketplace tramite il quale è possibile vendere post sponsorizzati in maniera semplice e veloce, avendo il pieno controllo di quello che pubblicheremo sul nostro blog – sito web.

Coolbis mette in contatto gli inserzionisti con gli editori, ogni qualvolta che i primi saranno interessati a una delle nostre risorse arriverà un email sull’indirizzo che abbiamo indicato in fase di registrazione, qui potremo scegliere se accettare o rifiutare la proposta commerciale.

Publisuites

Publisuites è un marketplace attraverso il quale si mettono in contatto inserzionisti che vogliono promuovere il loro marchio o quello dei propri clienti, con bloggers o editori.

Una volta registrato sulla piattaforma come editore, bisogna aggiungere i propri siti o profili social per ottenere ordini. Tali ordini possono essere di tipi differenti in quanto relazionati al tipo di servizio che si offre.

  • Articoli redazionali. Aggiungi il tuo sito/blog e guadagna citando i brand dei nostri inserzionisti che più si adattano alle tematiche trattate nel tuo sito.
  • Pubblicazioni su Instagram. Se hai più di 1.000 followers, collega il tuo account Instagram e guadagna vendendo post agli inserzionisti.
  • Tweet sponsorizzati. Se hai più di de 1.000 follower, collega il tuo account Twitter e guadagna accettando ordini.
  • Redazione di articoli. Si ti piace scrivere, registrati come redattore e indica le tematiche nelle quali sei specializzato per poter ottenere ordini.

 

Getinfluence.com

L’articolo sponsorizzato è l’elemento chiave del Native Advertising; è redatto da una testata e diffuso sulla stessa dietro pagamento. Questo permette grazie a Getinfluence di inserire il tuo marchio, prodotto o servizio, all’interno di un articolo informativo che includerà un link per favorire l’afflusso dei lettori verso il tuo sito.

 

SeedingUp

SeedingUp è un fornitore di servizi di Online Marketing incentrato su contenuti, blog marketing e social seeding.  I Publisher (webmaster, web editor e blogger) hanno così un modo efficace di commercializzare i propri progetti web. Gli Advertiser (inserzionisti) possono acquistare spazi per i propri contenuti (content) su questi siti web e blog.

 

Tra gli altri siti troviamo anche

  • seoluxury.com
  • BranTube (piattaforme di influencer marketing mette in contatto i brand con influencers di Youtube)
  • Fluvip (compagnia nata in Colombia con una grande presenza in America Latina e nel mercato ispanico degli Stati Uniti. Permette di mettere in contatto brand e influencers con l’obiettivo di aiutare entrambe le parti a monetizzare le loro azioni sui social.)
  • Blog meets brands ( mette in contatto bloggers e brand)
  • Encatena (linkbuilding attraverso l’uso di post sponsorizzati)

 

Vuoi saperne di più? Rimani aggiornato sul gruppo Facebook “Tecniche per (Travel) bloggers”

 

SEGUICI SUI SOCIAL!

Ci puoi trovare su Instagram sotto il nome di @my.trip.map e @disciules

Su Facebook siamo mytripmaps
Puoi scoprire le nostre offerte di viaggio su @piccioneinviaggio
Iscriviti al gruppo Facebook per Travel Blogger
Infine, seguici su Tripadvisor

Scorpri i prodotti di tendenza su Amazon!

Questo sito contiene link di affiliazione ai prodotti. Potremmo ricevere una commissione per gli acquisti effettuati tramite questi collegamenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *