Non capita tutti i giorni di vedere su di un blog di viaggi un articolo a sfavore di un luogo, ma il bello di internet è anche quello di avere la possibilità di esprimere la propria opinione in tutta sincerità e confrontarsi.

Ho passato una bellissima settimana in Corsica, tra paesaggi mozzafiato e cene del tutto soddisfacenti, a differenza di quanto mi avevano detto e messo in allarme.

Ma c’è un lato della Corsica che riguarda l’ospitalità che davvero mi ha lasciato un segno.

Ho avuto modo di fare un viaggio itinerante per tutta la Corsica partendo dal nord fino ad arrivare a Bonifacio, documentando il tutto nell’articolo sul mio Itinerario in Corsica.

La Corsica è ospitale?

Da quel che mi è parso la Corsica del nord è molto più inospitale rispetto a quella del sud.

C’è in tutta l’isola una sorta di non accettazione del turista Italiano (e non) o almeno questo è quello che è apparso a me. La prima sensazione negativa avvertita è stata quella che abbiamo avuto prenotando in un ristorante posto sulla costa ovest dell’isola (U Nichjaretu); abbiamo chiesto ai camerieri in lingua Francese (avendola studiata alle scuole Superiori) se ci fosse un posto per la serata, e di tutta risposta si sono guardati tra di loro sghignazzando per la nostra pronuncia. Ci è stato risposto inoltre che sarebbe stato quasi impossibile trovare un posto libero.

Abbiamo quindi avuto modo di parlare con il proprietario che ci ha invece assicurato in tutta serietà un tavolo per la stessa serata. Siamo stati poi appellati per tutta la serata come “Les Italiens” sentendoli parlare tra di loro mentre si riferivano alle ordinazioni del nostro tavolo.

Tra le altre esperienze negative c’è anche la città di Bastia, in attesa di prendere il traghetto che ci avrebbe riportato in Italia. 

Siamo entrati in alcune gelaterie e locali ma non abbiamo mai ricevuto un cenno di saluto, ma probabilmente non è convenzione sociale così come lo è in Italia. Nella prima gelateria mancava addirittura l’addetta ed abbiamo aspettato un po’ prima di essere ricevuti per poi scoprire che aveva finito il latte e che quindi non avremmo potuto avere il nostro milk-shake.

Entriamo in una seconda gelateria ed anche passiamo alcuni minuti ad aspettare in piedi. Dopo un po’ si palesa questa ragazza visivamente scazzata che inizia a servire il gelato alla mia amica, per poi scomparire di nuovo. Non aveva notato che le persone davanti a lei erano due e che quindi anche la seconda persona avrebbe potuto richiedere un gelato.

Ci sediamo poi in un bar e notiamo che nessuno dei tavoli viene servito. Ci passa la cameriera davanti e va a servire altri tavoli. Dopo 15 minuti visto che eravamo rimasti quasi gli unici decidiamo di alzarci e andarcene.

Entriamo in un altro bar sulla spiaggia ed attendiamo anche qui 30 minuti prima di essere serviti, per poi aspettare nuovamente per altri 30-40 minuti una pizza.

Insomma, non si può dire un paese ospitale anche se ho comunque trovato cortesia negli altri ristoranti in cui ho avuto modo di cenare.

Che impressione ha fatto voi la Corsica?

SEGUICI SUI SOCIAL!

Ci puoi trovare su Instagram sotto il nome di @my.trip.map e @disciules

Su Facebook siamo mytripmaps
Puoi scoprire le nostre offerte di viaggio su @piccioneinviaggio
Iscriviti al gruppo Facebook per Travel Blogger
Infine, seguici su Tripadvisor

Scorpri i prodotti di tendenza su Amazon!

Questo sito contiene link di affiliazione ai prodotti. Potremmo ricevere una commissione per gli acquisti effettuati tramite questi collegamenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *