Con oltre 17.000 le isole tra cui scegliere, è difficile sapere da dove iniziare in Indonesia.
Sia che si tratti di spiagge al tramonto e immersioni subacquee che desideri o la possibilità di acquistare alcuni souvenir, questa lista sarà la tua guida per le destinazioni più popolari.

Inizia il tuo viaggio a  Kuala Lumpur! Questa città ha molto da offrire: il famoso Sultan Abdul Samad Building nel quartiere coloniale della città, il colorato mercato di Petaling Street a Chinatown Kuala Lumpur o l’acquario interno Aquaria KLCC. Non dimenticare l’inevitabile visita alla colossale immagine del Buddha in piedi fuori dalle Grotte di Batu, goditi l’incredibile fauna e flora del Borneo e risparmia qualche giorno per un’isola a Tioman o Langwaki!

1 Itinerario consigliato:
Casa – Kuala Lumpur – Denpasar – Lombok – Surabaya – Giacarta (breve sosta) – Bangka – Belitung – Giacarta – Kuala Lumpur (breve scalo) – Casa

https://www.instagram.com/p/BmDlN9RnDOA/?taken-by=wkualalumpur

Dopo un paio di giorni a Kuala Lumpur, è tempo di iniziare la tua avventura in Indonesia! Essendo l’isola più famosa dell’Indonesia, Bali fonde spettacolari paesaggi montani e splendide spiagge con gente calda e amichevole, una cultura vibrante e fantastici resort. Per saperne di più su Bali puoi acquistare la guida della Lonely Planet.

Bali

C’è una ragione per cui Bali è la destinazione turistica numero uno in Indonesia. Ricca di meraviglia e pieno di tutto, dai templi antichi alle discoteche, questa piccola isola si sviluppa per creare qualsiasi tipo di esperienza che vorresti avere. Getta te stesso nel mix di bar sulla spiaggia, backpackers e vacanzieri australiani in famiglia a Seminyak e Kuta, anche se fai attenzione alle folle. Scopri Uluwatu (forse un elegante eco-resort come Suarga Padang Padang ) per un ritmo più lento e spiagge deserte e tropicali. Oppure dirigiti verso le colline per un ritiro yoga o per immergerti nella vibrante arte e cultura della tradizione balinese. Trascorri una o due settimane qui e potresti fare tutto – e non dimenticare, tutti questi punti sono alla portata di immersioni, surf e snorkeling di livello mondiale.

The Gili Islands

A lungo oscurato dal suo vicino superstar attraverso lo Stretto di Lombok, c’è un ronzio costante su Lombok che cattura l’orecchio dei viaggiatori che cercano qualcosa di diverso da Bali. Dotato di squisite spiagge di sabbia bianca, surf epico, interni lussureggianti e sentieri escursionistici tra campi di tabacco e riso, Lombok è pieno di fascino equestre. Probabilmente noterai il potente Gunung Rinjani, il secondo vulcano più alto dell’Indonesia, la sua vetta completa di sorgenti termali e un lago abbagliante di cratere!

Da Lombok a The Gili Islands:

A poche ore di barca da Bali, le isole Gili meritano una visita.
Ogni isola ha il suo sapore unico, ma tutti ti danno ampi motivi per staccare la spina. Gili Trawangan, conosciuta anche come “isola delle feste”, è il paradiso dei backpacker. Oltre 30 club sono impacchettati nei suoi 3 chilometri di estensione, ma questo non è niente come Downtown Miami.

A 30 minuti di barca da Gili Trawangan si trova l’isola paradisiaca di Gili Meno. Il solitario tropicale è il nome del gioco qui, e le cabanas sulla spiaggia sono il modo per ottenerlo. Le immersioni subacquee e il surf qui sono eccellenti, ma è anche un luogo perfetto per trascorrere del tempo di qualità con il tuo partner o avere un po ‘di spazio per te. La terza isola di questa catena è Gili Air. Ancora più silenziosa di Gili Meno, questa minuscola isola sabbiosa è perfetta per rilassanti passeggiate sulla spiaggia, seguita dal tramonto al tramonto e magari musica dal vivo in un locale abbeveratoio.

Bunaken

Bunaken

Sede del Parco Marino Nazionale di Bunaken, quest’isola nord-orientale è un santo graal per gli amanti dello snorkeling e dei sub. Si stima che circa 2.000 specie di pesci siano nascoste nelle barriere coralline e nei punti di immersione. Questo è il 70% delle specie dell’intero Oceano Indo-Occidentale in mostra nelle acque cristalline di questa singola destinazione. E non pensare che questo sia solo per subacquei esperti: i punti di immersione variano da principiante ad avanzato, e le scuole e le località offrono corsi di formazione per principianti.

Ternate

Che cosa fa una fortezza coloniale olandese ai tropici? Difende ferocemente l’unica fornitura mondiale di noce moscata e chiodi di garofano. Sebbene Ternate sia ora uno dei punti caldi più visitati dell’Indonesia, era un centro internazionale del commercio delle spezie. Resti di un imponente impero olandese simili a castelli ora riposano accanto a imponenti moschee costruite più tardi una volta che le isole hanno acquisito maggiore indipendenza. Se la storia è la tua passione, amerai Ternate e ti innamorerai della combinazione selvaggia medievale e tropicale. Pensa che Ternate è la porta d’accesso alle isole Maluku – una serie di destinazioni turistiche dove puoi tuffarti, fare beach-hop, fare escursioni e far festa – e Ternate è una solida aggiunta a qualsiasi hit-list indonesiana.

Isole Komodo

Isole Komodo

Qui ci sono i draghi! Sì, le lucertole più grandi del mondo, i dragoni Komodo giustamente chiamati, vagano liberamente attraverso lo scenario preistorico di quest’isola. Ma queste squamose creature non sono l’unica ragione per visitare. Spiagge di sabbia rosa e barriere coralline significano immersioni famose in tutto il mondo. Il Parco Nazionale di Komodo è una delle nuove 7 meraviglie della natura (un consenso globale raggiunto da oltre 600 milioni di voti). E numerose escursioni e cascate offrono esperienze particolarmente degne di Instagram.

 

Isole dell’Indonesia da evitare

Java (e specialmente Jakarta)

Le capitali fanno spesso la lista delle visite obbligatorie per qualsiasi paese, ma questo non è vero per Jakarta. Sovrappopolazione, cattivo traffico, problemi di contaminazione delle acque e una generale mancanza di rilevanza turistica hanno creato delusioni per molti turisti non noti. L’isola di Giava che circonda offre escursioni, esplorazioni di vulcani e spiagge, ma queste sono impallidite rispetto a quelle disponibili nelle isole periferiche.

Da evitare: Tentare di attraversare l’intero paese

Come accennato, ci sono oltre 17.000 isole in Indonesia. Non tutte sono vicine, né sono facili da raggiungere. Se non pianifichi il tuo viaggio intorno a uno o due hub centrali (Bali e Sulawesi, ad esempio), potresti essere catturato in un labirinto di barche, autobus, furgoni e aeroplani che ti faranno viaggiare di più delle visite turistiche.

Detto questo, l’Indonesia è una destinazione dinamitica, e fintanto che fai qualche ricerca sulle tappe principali (leggendo questo articolo conta!) Ti divertirai un mondo.

TRAVELLER SHOP


Scorpri i prodotti di tendenza su Amazon!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *