Avete lavorato sodo ed ottenuto un buon seguito. Avrete quindi pensato di cavalcare l’onda del momento e di cercare collaborazioni con una delle mete più sognate ed ambite di tutte; le Maldive.

Questo è sicuramente uno dei primi pensieri quando qualcuno ottiene un discreto seguito sui social, ma le difficoltà dietro a questo pensiero è solo una; tutti hanno avuto la stessa idea ed i resort alle Maldive si sono attrezzati per accogliere le migliaia di richieste da parte di influencers da tutto il mondo.

I resort alle Maldive sono stati infatti sommersi da richieste di collaborazione per ottenere ospitalità gratuita, e dalla gente più disparata. Ma ci sono ancora resort alle Maldive che offrono ospitalità gratuita a blogger ed Influencer?

Ebbene, si. In questo articolo andremo ad elencarne alcuni e a scoprire l’ordine di grandezza di popolarità delle persone che desiderano di ospitare.

I resort che collaborano con Influencer e blogger

Molti resort si sono organizzati con vere e proprie form di richiesta da compilare online. Dagli insight di Facebook, Instagram, Analytics fino alla provenienza e l’età dei propri seguaci.

Il form appartiene a hurawalhi, un All inclusive resort Adult Only situato a Hurawalhi Island Resort. Si, è proprio qui che si trova infatti il ristorante “sommerso” che tutti fotografano. Non è riportato un numero minimo di influencer da avere.

Chi invece è molto chiaro su cosa vuole è il resort Ayada Maldives, la cui richiesta per 4 notti di soggiorno completamente spesati ricade su colui che possiede più di 500.000 seguaci.

Ecco la proposta completa:

Se avete un buon seguito su Instagram, YouTube o Facebook, possiamo pensate ad una collaborazione con voi. In qualità di influencer è possibile soggiornare presso Ayada Maldive fino a 4 notti con trattamento di mezza pensione con esperienze culinarie, massaggi ed escursioni.

Requisiti minimi:

  • Almeno 500.000 seguaci
  • Coerentemente, contenuti di alta qualità
  • Pubblico interessato a brand di viaggio o di lusso
  • tasso di coinvolgimento accettabile (min. 5%)

Ovviamente oltre alla figura di Influencer vengono considerati anche i travel blogger, per i quali è richiesta la stesura di un articolo prova per monitorare i click e le conversioni provenienti dal blog. Prima di cimentarvi però nella stesura e promozione gratuita della struttura è bene sapere a grandi linee le aspettative della struttura, per evitare di spendere del tempo a vuoto. Seguici su Facebook per scoprire la risposta!

Come ottenere una collaborazione alle Maldive

Il blog di maldivescomplete ci offre degli spunti per impostare la nostra collaborazione con i resort alle Maldive. Tra questi:

  1. Siate realistici – È necessario avere almeno 10k seguaci. 50k è probabilmente una migliore cut-off (se questo è il punto in cui può essere più flessibile a seconda alcune delle altre considerazioni elencate).
    A parer mio, dopo alcune ricerche, il numero minimo di influencer per essere considerati si aggira sui 100k
  2. Vendi i Contenuti – si badi bene, il contenuto è un bene di consumo ad un ritmo rapido ed i resort stanno raccogliendo i frutti di ogni post geo-tag. Ma se si dispone di contenuti caratteristici – ad es. effetti di editing speciali o stile di fotografia area di particolare attenzione – la proprietà potrebbe essere più interessata ad ottenere i contenuti che proponi, a discapito di qualche influencer in meno.
  3. Evitare i luoghi comuni – migliaia di blog post e scatti su Instagram hanno incentrato i propri scatti su palme e piña colada. Cercate di evitare gli argomenti cliché (ad es. I colori del mare, sabbia bianca, tempo soleggiato, servizio affascinante) a meno che non si può dare un’articolazione veramente poetica o una prospettiva unica.
  4. Essere chiari sulla proposta – il tuo media kit, le statistiche, esempi, proposta chiara di ciò che si produce.
  5. Non siate avari – Le proposte di collaborazione da parte di blogger arroganti con poche migliaia di seguaci in cerca di una tutte le spese pagate sono per i Marketing Manager all’ordine del giorno, il tutto magari in cambio di una singola foto sul loro feed Instagram. Siate chiari anche con voi stessi; forse cercare una tariffa scontata per un paio di giorni di soggiorno.
  6. Comprendere L’economia del Resort – Alcune cose come pasti a buffet e camere durante la bassa stagione dell’anno possono avere un costo marginale trascurabile per il resort. Ma altre cose come i trasferimenti, l’alcool, i pasti à la carte, trattamenti termali sono extra costosi per gli hotel e sono quindi spesso esclusi dall’offerta.
  7. Cerca resort inusuali – Tutti vogliono andare più lussuosi resort a 5 stelle, ma ci sono circa 140 hotel più piccoli e un certo numero di quelli meno glamour vengono decisamente meno inondato di richieste e quindi potrebbero essere più aperti a collaborare. Non avvicinarti quindi a quelli più esclusivi a meno che tu non sia uno da tappeto rosso o una celebrità.

Insomma, la strada è lunga per un soggiorno gratuito alle Maldive e risulterebbe più economico investire qualche centinaio di euro per dedicarsi una notte in uno di questi meravigliosi hotel e dedicare le restanti a sistemazioni più economiche. Potrete così vantare ugualmente di aver soggiornato in uno di questi resort da sogno 🙂

SEGUICI SUI SOCIAL!

Ci puoi trovare su Instagram sotto il nome di @my.trip.map e @disciules

Su Facebook siamo mytripmaps
Puoi scoprire le nostre offerte di viaggio su @piccioneinviaggio
Iscriviti al gruppo Facebook per Travel Blogger
Infine, seguici su Tripadvisor

Scorpri i prodotti di tendenza su Amazon!

Questo sito contiene link di affiliazione ai prodotti. Potremmo ricevere una commissione per gli acquisti effettuati tramite questi collegamenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *