Non avrai problemi a riempire la tua giornata a Firenze quando piove con musei, chiese, ecc. Ma se ti trovi con il tempo e sei nel quartiere – Al piano superiore del Mercato Centrale, che è vicino alla Chiesa di San Lorenzo, c’è il “Piano Superiore” che ha aperto circa 4 anni fa. È un posto divertente da visitare con un sacco di posti dove mangiare e bere, aperto 365 giorni l’anno fino a mezzanotte. C’è anche una scuola di cucina e una piccola filiale del negozio Eataly (il negozio principale in Via de Martelli, non lontano dal Duomo). Il Florence Eataly è molto più piccolo di quello di Roma ma è comunque divertente da provare.

1.ARTE DEL XXI SECOLO DI ADMIRE AL MUSEO DEL NOVECENTO. Se è un giorno di pioggia a Firenze, dirigiti verso l’antico Spedale delle Leopoldine (ex ospedale e convento) in piazza Santa Maria Novella e prendi parte alle 15 aree espositive del Museo del Novecento. Avrai 300 opere d’arte a portata di mano, un armadio di disegni e stampe, oltre a una sala per conferenze e progetti e un’area di studio. È un museo per stimolare l’udito e la vista, con video documentari, interviste televisive e stazioni di sount che si abbinano alla collezione di dipinti che sono esposti accanto a riviste, testi letterari e altri documenti.

2. UNISCITI A UNA CLASSE DI CUCINA. Uno dei modi migliori per conoscere un nuovo paese o cultura è attraverso il suo cibo. E quale modo migliore di imparare a cucinare con un locale? Lo staff di CAPA Florence può offrire alcuni consigli su come iscriversi e quali sono le loro scuole preferite. Inoltre offrono spesso un pomeriggio di cucina come evento MyEducation, quindi tieni gli occhi aperti per gli annunci. Dopo aver trascorso un pomeriggio con uno chef professionista, potrai sederti e rilassarti con i tuoi amici per goderti quello che hai cucinato.

3. IMPARA A VERNICIARE LA CERAMICA. Crea il tuo souvenir creativo da portare a casa da Firenze quando ti iscrivi a un corso introduttivo di pittura su ceramica. La blogger americana expatiana Tiana ha scritto della sua esperienza con il ceramista toscano Enzo presso l’Officina Laboratorio Ceramica di Firenze e ha raccomandato l’esperienza. Dopo una breve storia e introduzione, ha dipinto a mano libera su un piatto, ma c’erano anche degli stencil per gli studenti che volevano creare un design più classico. Assicurati di proteggerlo dalla pioggia quando lo porti a casa!

4. GUSTARE ALCUN CIOCCOLATO ITALIANO. Essere goloso? Anatra fuori dalla pioggia e in uno dei famosi negozi di cioccolato di Firenze per una degustazione. Alcune raccomandazioni del nostro personale locale di Firenze (nel caso decidiate di fare un giro) sono Venchi, Vestri e Hamingway. Scoprirai il cioccolato che incorpora alcuni dei sapori tradizionali toscani come l’olio d’oliva, il balsamico, il rosmarino e la lavanda. Invece di sciroppo di mais, il cioccolato che trovi nelle botteghe artigiane di Firenze è fatto di fave di cacao, burro di cacao, pura vaniglia e zucchero. Quando il tempo si chiarisce, puoi anche partecipare a tour a piedi in inglese per saperne di più sull’arte del cioccolato e sulla sua storia a Firenze.

5. VISITA IL MUSEO BARDINI. Resta caldo e asciutto all’interno del Museo Bardini, un eclettico scrigno d’arte che i visitatori spesso mancano. L’edificio ospita una vasta collezione di circa 3.600 dipinti, sculture, monete, tapiserie, ceramiche, vecchi mobili, armature e molto altro per tenerti occupato tutto il pomeriggio. L’italiano Stefano Bardini, che ha iniziato il museo con la sua collezione personale prima di donarlo al Comune di Firenze, è un autorevole antiquario e famoso collezionista d’arte.

6. VAI AL CINEMA. Stai pensando di restare a casa di fronte a Netflix o YouTube per evitare la pioggia? Avventurati invece per un’esperienza cinematografica fiorentina. Se non hai ancora imparato il tuo italiano, troverai alcuni titoli inglesi che suonano in alcuni cinema della città, tra cui la bellissima Odeon in Piazza Strozzi. Troverai un cinema / teatro in stile art nouveau che ha ospitato musicisti glamour come Ella Fitzgerald e Louis Armstrong e attrici come Anjelica Huston. Lo spazio conserva ancora alcune delle sue decorazioni originali dal momento della sua ristrutturazione nel 1922 come le sculture e gli arazzi e non perdetevi la cupola di vetro colorato.

7. VEDERE UN CONCERTO LIVE. Stanco di ascoltare la pioggia contro i vetri della tua finestra? Ascolta invece i suoni magici dell’Opera di Firenze! Se hai un budget, puoi goderti un concerto di musica dal vivo al teatro Pergola, un teatro dell’opera storico che è stato costruito nel 1656, o uno qualsiasi dei teatri locali dove vengono eseguiti spettacoli. Il Teatro dell’Opera di Firenze è architettonicamente impressionante e un altro luogo ideale per godersi un concerto. Chiedi allo staff locale di CAPA Florence se ha qualche suggerimento su cosa vedere o tenere d’occhio i siti web dei teatri della città per i loro calendari e elenchi.

8. LEGGI UN LIBRO SU FIRENZE. C’è molto da scoprire girovagando per Firenze, ma potresti camminare per alcuni dei posti migliori a meno che tu non faccia un po ‘di ricerche. Se non hai fatto una lista di benvenuti a Firenze prima di salire sull’aereo, una giornata di pioggia è l’occasione perfetta per approfondire le pagine di una guida e annotare alcune note sui nuovi luoghi da esplorare una volta che la pioggia è cessata. Se hai già una lista, prendi invece un romanzo ambientato in città.

9. ESPLORA L’UNIVERSITÀ DI FIRENZE. Trascorri un po ‘di tempo in casa in una giornata piovosa per visitare uno dei dipartimenti dell’Università di Firenze. Puoi semplicemente fare il tuo tour privato, girovagando per il dipartimento. Gli studenti tendono a trovare interessante vedere come vive e studia uno studente universitario italiano. Di seguito c’è un breve video sull’università che potrebbe aiutarti a decidere quali aree ti piacerebbe esplorare. Potresti anche incontrare alcuni nuovi amici locali mentre sei lì.

 

foto copertina: Rainy Florence by LuPri on DeviantArt

TRAVELLER SHOP


Scorpri i prodotti di tendenza su Amazon!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *