Si sa, il problema dei social è che sempre più persone sono “a-social“. Questo vuol dire avere anche tanti followers ma molto silenziosi e poco interattivi. A causa dei nuovi algoritmi su Instagram si ricevono sempre meno “like” ed ho personalmente riscontrato circa 1/3 in meno. Facebook non ne parliamo, avendo anche pagine da 20k followers si rischia davvero di non ricevere nessun commento sotto le foto. Può sembrare paradossale aver messo tanto impegno per costruirsi un profilo online con tante persone e sentirsi comunque così soli. Una sorta di punizione dantesca per aver desiderato di coinvolgere un numero di persone molto alto senza prima fidelizzarli umanamente.

In ogni caso, qualsiasi sia la vostra motivazione, sia essa solitudine o vanità, abbiamo bisogno di persone che interagiscano sui nostri articoli e foto. Non solo sui social per farci belli ma anche sotto ai nostri articoli del blog, questa volta lato SEO per farci belli nei confronti di Google che indicizzerà in modo positivo il nostro blog vedendo tanta attenzione.

Alcuni di noi si rivolteranno annunciando “io non ho bisogno di questi mezzucci”. E invece si, caro mio, perchè non sono metodi nuovi a nessuno in quanto le propagande esistono dai tempi che furono. Anche un politico ha bisogno di una propria campagna elettorale e di persone che lo supportino, dunque, nulla di nuovo.

Quel che mi fa più ridere è quando sui gruppi si sparla o si deride chi fa utilizzo dei “bot” e poi si viene a scoprire che sono le prime ad utilizzarlo. Ecco, non ci siamo.

Ma è tutto falso!

Si, potrebbe sembrare un mondo costruito campato in aria. Ma quando i commenti aiutano a far crescere il blog ed il numero di persone che lo visita diventa “reale” ecco che ciò che conta saranno i numeri nero su bianco. Perchè possiamo fare tutta la bella figura che vogliamo ma se poi i commenti che riceviamo su instagram non ci portano da nessuna parte che senso ha lavorare tanto? Ho visto profili con 1000 followers o meno avere 40 o più commenti sotto ogni foto. Ecco, quelle sono persone che hanno completamente perso di visto l’obiettivo ed è palese che siano tutti commenti falsi.

Aiutati che il ciel ti aiuta

Dunque, se sei arrivato a leggere fino a qui ed hai capito il senso di aiutarsi con i commenti ti spiegherò come fare. Purtroppo ho riscontrato sotto un altro post simile che le persone “se ne sbattono” delle regole, postano la loro foto e se ne vanno senza commentare le altre. Bene, se sei una di queste persone questo articolo non fa per te. Se stai cercando i 40 commenti facili, questo articolo non fa per te.

Qui si parla di amicizia.

Amicizia ai tempi dei social? ah ah.
Si. Qui si tratta di instaurare delle amicizie, di conoscerci tra di noi ed aiutarci a vicenda. Per questo sarete liberi di seguire chi vorrete e non sarete obbligati a commentare chi non vi aggrada. Non essendo un metodo automatico dunque sarà un po’ più difficile organizzarci, ma ce la possiamo fare.

Innanzitutto vengo istituiti i canali ufficiali dove potremo scambiarci i commenti.

Iniziamo da Facebook che a parer mio è forse più comodo di telegram anche se meno immediato. Qui metteremo quindi gli articoli e le foto che condivideremo su facebook e sui nostri blog. Funziona così: si posta l’articolo del blog o il post su facebook del quale vogliamo ricevere i commenti. Come prima cosa si commenta e poi si linka il post sul quale si vuole ricevere in cambio il commento. La persona che posta per prima dovrà scrivere anche in quanto tempo prevede di ricambiare i commenti.

Questo è il link del gruppo Facebook dove postare il link del vostro articolo sul blog per ricevere commenti.

https://www.facebook.com/groups/439322116490575/

Ma c’è di più. Ci sarà uno spazio per fare amicizia tra di noi e creare una rete di interesse e commenti reciproci spontanei. Chi non è propenso a lasciare per primo commenti e like alla pagina degli altri semplicemente si ritroverà strada facendo con meno like e commenti.

Continuiamo con Instagram. Qui il discorso è diverso perchè l’algoritmo prevede che i commenti arrivino nei primi 30min, da profili che siano amici nostri e che abbiano bene o male il nostro numero di followers. Una premessa importante: se vi aspettate che con tanti commenti ci siano più persone che visitino il vostro profilo vi sbagliate. Avere quindi tanti commenti sotto una foto ha poco senso, vi basta il giusto.

Telegram group

Ecco il link del gruppo telegram. Qui potrete inserire il link della foto che avete appena postato, chiedere uno scambio follow + commenti (ovvero si segue una blogger e si cerca bene o male di commentare tutte le foto che pubblica su Instagram, senza dover ogni volta postare sul gruppo telegram. In cambio, lei farà lo stesso con voi. Se state cercando questo scrivete un post a tal proposito sul gruppo.

http://t.me/

Buona permanenza!

TRAVELLER SHOP


Scorpri i prodotti di tendenza su Amazon!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *